CELLULITE | Che cos’è, quali sono le cause e i rimedi per combatterla

La cellulite è un disturbo cutaneo che interessa il tessuto adiposo sottocutaneo. Le cause possono avere varia natura, dalla genetica allo stile di vita. Scopriamo cos'è la cellulite e come combatterla.

La cellulite nota anche come pannicolopatia edemato-fibrosclerotica è un disturbo che interessa il tessuto adiposo sottocutaneo.

Si tratta di un inestetismo le cui cause possono avere diversa natura, genetica, stile di vita, alimentazione e molto altro ancora. Scopriamo cos’è nello specifico e quali sono i rimedi più efficaci contro la cellulite.

Cos’è la cellulite?

La cellulite è un disturbo cutaneo che può colpire sia donne sia uomini. E’ caratterizzata dalla presenza di “buchi”, che conferiscono alla pelle il cosiddetto aspetto a “buccia d’arancia”.

Vi sono vari stadi di cellulite, che vanno da 1 a 4: 

  • stadio 1: è detto cellulite endematosa, ed è il meno grave e reversibile. La pelle si presenta fredda al tatto, e comprimendola appaiono i caratteristici segni della “buccia d’arancia”.
  • stadio 2: questa fase è caratterizzata dalla formazione di noduli nel tessuto adiposo, mentre il tessuto connettivo perde elasticità e diventa più rigido. Anche questa fase è reversibile se trattata tempestivamente.
  • stadio 3: i noduli aumentano e la pelle è dolente al tatto. Si possono anche manifestare insufficienza venosa, linfatica con edema.
  • stadio 4: è quello più grave e irreversibile, che presenta la formazione di noduli più voluminosi ed evidenti. La circolazione è più limitata, e la trama della pelle appare con buchi e affossamenti molto evidenti.

Pelle con cellulite

Cellulite: come si forma

Quando si forma la cellulite vi è una deformazione del tessuto adiposo, che risulta ben visibile sulla pelle, che appare con la caratteristica “buccia d’arancia” o anche “pelle a materasso”. Questo inestetismo coinvolge i tessuti che, a causa del rigonfiamento degli adipociti e dell’accumulo di adipe, si deformano e si stringono.

Ovviamente, questa condizione porta anche problemi più seri legati alla cattiva circolazione, al ritorno venoso e all’ossigenazione dei tessuti; tutto ciò, comporta a sua volta un accumulo di liquidi negli interstizi cellulari, causando così anche una maggiore ritenzione idrica.

Cause della cellulite e fattori di rischio

La cellulite non ha una sola ed unica causa, poiché si scatena per un insieme di fattori. Tra questi segnaliamo:

  • sovrappeso e obesità: l’accumulo di adipe, l’obesità e il sovrappeso sono una delle cause principali della cellulite.
  • stile di vita sedentario: non fare sport in modo costante può causare la cellulite, perché l’attività fisica favorisce l’incremento di massa magra (muscoli), drena i tessuti e riduce la ritenzione idrica.
  • cattiva alimentazione: mangiare in modo sregolato e, soprattutto, cibi processati ricchi di zuccheri e sale è tra le prime cause della cellulite.
  • problemi alla circolazione: una buona circolazione linfatica, è connessa a una buona ossigenazione dei tessuti; quando, invece, ciò viene a mancare si può verificare la cellulite.
  • fattori genetici e ormonali: ad esempio la pillola anticoncezionale oppure la gravidanza causano sbalzi ormonali che possono, a loro volta, causare la cellulite.
  • eccessivo stress: lo stress aumenta i livelli di cortisolo, detto anche “ormone dello stress”. Se la produzione di cortisolo è prolungata nel tempo, può portare alla comparsa di inestetismi come cellulite, adipe, acne e rughe.

La cellulite è un disturbo comune soprattutto tra le donne, e si verifica maggiormente nella parte inferiore del corpo anche se vi sono casi di cellulite su addome e braccia.

Tra i fattori di rischio troviamo l’uso prolungato di guaine e abbigliamento eccessivamente stretto, che ostacolano la corretta circolazione linfatica; la pillola anticoncezionale e la gravidanza, poiché nelle donne in dolce attesa aumentano i livelli di estrogeni, che favoriscono la ritenzione idrica e l’accumulo di liquidi. Quindi, durante questo periodo il corpo tende a trattenere l’acqua accentuando le zone già gonfie colpite dalla cellulite.

Come combattere la cellulite

La cellulite si può eliminare ma non è semplice, anche perché l’efficacia dei trattamenti e delle cure dipendono dal tipo di cellulite. Inoltre, spesso è complesso individuare un trattamento unico che sia in grado di contrastarla, proprio perché può dipendere da vari fattori. Di seguito i principali rimedi contro la cellulite.

Cambiamenti nello stile di vita 

La prima cosa da fare per eliminare la cellulite è modificare il proprio stile di vita e le proprie abitudini. Di seguito alcuni consigli utili:

  • adotta un’alimentazione sana ed equilibrata di tutti i macronutrienti, magari sotto la supervisione di un nutrizionista.
  • elimina tutte le cattive abitudini come il consumo di alcolici, il fumo e il consumo di bevande zuccherate, così come i cibi processati.
  • fai attività fisica regolare, un altro rimedio è senza dubbio l’esercizio fisico; ricorda che per essere efficace occorre essere costanti, e svolgere un’attività in grado di farci alzare dal divano.
  • riduci lo stress e circondati solo di persone positive.

Cellulite e alimentazione

Cellulite: cosa mangiare e cosa non mangiare

Tra i rimedi per combattere la cellulite c’è la corretta alimentazione che, insieme all’attività fisica costante, rappresenta il primo passo per liberarsi di questo inestetismo. Ovviamente, il consiglio è di seguire un nutrizionista; ma in generale per riuscire a contrastare questo inestetismo è bene seguire una dieta ipocalorica, che grazie al deficit porta al dimagrimento e, di conseguenza, alla riduzione di adipe.

Ma cosa portare in tavola? Frutta e verdura, da accompagnare a carne e pesce magri; prediligi sempre i carboidrati integrali, come pasta e cereali, semi e frutta secca ricca di “grassi buoni” Omega 3, e non dimenticare mai la giusta idratazione giornaliera; un adulto medio ha bisogno di circa 2 litri di acqua al giorno.

Consuma più proteine di origine vegetale, come soia e derivati, tofu, tempeh, e non escludere i legumi che offrono un buon apporto di proteine e carboidrati. Prediligi alimenti ricchi di potassio, poiché questo contrasta il sodio extracellulare. Ricorda che l’equilibrio di questi due minerali favorisce una ripartizione corretta dei liquidi fuori e dentro le cellule. Altri cibi ricchi di acqua, che possono favorire l’espulsione dei liquidi, sono i finocchi, la cicoria, il cetriolo, l’ananas, l’anguria, il carciofo, per citarne solo alcuni.

Tra i cibi da non mangiare, invece, ricordiamo:

  • alimenti ipercalorici che possono favorire l’accumulo adiposo
  • cibi ricchi di zuccheri e processati
  • salse e condimenti molto salati, come maionese, ketchup ma anche salsa di soia e altre confezionate
  • junk food, ossia il “cibo spazzatura” poiché ricco di additivi, conservanti, sale e zuccheri aggiunti.

Cellulite e sport

Cellulite: i benefici dello sport

Oltre all’alimentazione, per combattere la cellulite un rimedio efficace è l’attività fisica costante.

Ma quali esercizi fare? Non vi è un allenamento specifico contro la cellulite, e per avere “successo” occorre combinare diversi tipi di workout, come l’esercizio di tipo aerobico, anche di tipo HIIT, da alternare all’esercizio anaerobico, ossia di potenziamento muscolare con i pesi.

L’attività aerobica è efficace poiché migliora la funzionalità cardiocircolatoria, favorisce il consumo di calorie, incrementando anche l’ossidazione dei grassi. L’attività di potenziamento, invece, è efficace perché connessa al miglioramento dell’ipertrofia muscolare, favorisce, inoltre, un aumento del metabolismo basale e il ritorno venoso che migliora la circolazione e, di conseguenza, l’aspetto della pelle.

Sono importanti anche gli esercizi per la flessibilità muscolare e articolare. Per questo dopo ogni sessione di allenamento non dimenticare di dedicare almeno 15 minuti allo stretching, che aiuta ad aumentare il flusso della circolazione sanguigna, fondamentale sia nella prevenzione sia nella cura della cellulite.

cellulite e rimedi naturali

Cure e rimedi naturali

Tra le cure e i rimedi naturali per combattere la cellulite vi sono diverse piante ed erbe che vengono in nostro aiuto:

  • betulla ricca di flavonoidi, tannini e vitamina C 
  • centella asiatica che spesso si trova nelle tisane per il suo effetto drenante
  • vite rossa, così come la centella asiatica, anche la vite rossa si trova in diverse tisane ed è ricca di flavonoidi e antociani
  • mirtillo è ricco di antiossidanti che aiutano a contrastare la cellulite
  • ippocastano è una pianta dalle proprietà tonificanti, in grado di migliorare la circolazione sanguigna

Trattamenti estetici contro la cellulite

In caso di cellulite molto profonda, che non va via nemmeno con la dieta e lo sport, è possibile ricorrere a trattamenti estetici, come la crioterapia e la pressoterapia. La prima sottopone il corpo a temperature che vanno fino a -130°, in questo modo il trattamento va ad agire sulle infiammazioni; mentre, la seconda prevede l’applicazione di una vera e propria pressione sull’area da trattare; la pressoterapia viene usata sia per combattere la cellulite sia per eliminare la ritenzione idrica.

Ricorda che questi trattamenti possono avere effetti collaterali, e non possono essere praticati da tutti; ad esempio, sono controindicati in caso di insufficienza epatica, disturbi dei vasi sanguigni, malattie renali, problemi cardiaci e in gravidanza.

Cellulite e pressoterapia

Prevenzione

La cellulite è un disturbo che si può prevenire, mettendo in atto una serie di comportamenti efficaci a lungo termine, come:

  • praticare attività sportiva in modo regolare
  • seguire un’alimentazione sana ed equilibrata
  • limitare il consumo di alcol, bevande zuccherate, cibi processati e ricchi di sale
  • evitare il fumo
  • cercare di limitare lo stress, magari praticando un po’ di meditazione

In conclusione, la cellulite è un inestetismo molto comune che, però, può essere contrastato solo adottando uno stile di vita quanto più possibile sano sin dalla giovane età.