Sali di Epsom: le proprietà, i benefici e come usarli

Vi piacerebbe scoprire un prodotto del tutto naturale in grado di ridurre i gonfiori, favorire il rilassamento, rendervi più belle e risolvere anche qualche piccolo problema di salute? Scopriamo insieme le proprietà dei sali di Epsom.

Forse ne avete sentito parlare: il sale di Epsom, chiamata anche sale inglese o sale amaro, è un minerale naturale originario proprio di Epsom, in Inghilterra. Si tratta di solfato di magnesio o epsomite, che ha diverse proprietà benefiche per il nostro organismo, a seconda che venga ingerito o che vi si immerga per un bagno caldo. Se ne parla dai primi anni del 1.600, quando (così si dice) un pastore britannico si fermò a bere da una pozza d’acqua dal sapore amaro, ma che ebbe risvolti positivi sulla sua salute. Studi successivi confermarono queste proprietà e da allora i sali di Epsom sono utilizzati per purificare l’organismo.

Le proprietà dei sali di Epsom

Il sapore amaro e acido di questi cristalli non deve trarre in inganno: in realtà fanno molto bene alla salute. Se ingeriti costituiscono un lassativo naturale che non irrita le mucose intestinali ma aiutano in caso di stitichezza, calcoli al fegato e al dotto biliare e accumulo di tossine.

Noi ci concentreremo maggiormente sul suo uso esterno, indicato per la bellezza e per il relax. A questo scopo potrete aggiungerne un paio di tazze all’acqua del vostro bagno caldo oppure sciogliere il sale di Epsom in acqua fredda e applicarlo direttamente sulla pelle. I benefici che ne potrete trarre sono molti:

  • sciogliere la muscolatura e alleviare le tensioni, soprattutto per chi pratica sport e vuole ottenere un recupero più veloce dopo un allenamento intenso o una gara;
  • conciliare il sonno grazie alle proprietà rilassanti del magnesio;
  • detossinare l’organismo eliminando le cellule morte sulla pelle e favorendone così il ricambio. Se volete un effetto ancora più incisivo potete strofinare delicatamente i sali di Epsom sulla pelle, per un effetto scrub che renderà la pelle più morbida e luminosa;
  • eliminare i gonfiori, sia quelli causati da lividi e piccoli incidenti, sia gli edemi provocati dalla ritenzione idrica. Dal momento che aiutano anche a eliminare le tossine e hanno un effetto antinfiammatorio, possiamo dire che i sali di Epsom sono efficaci contro la cellulite e per migliorare il microcircolo cutaneo;
  • integrare le carenze di magnesio: un bagno di una mezz’ora, anche due o tre volte alla settimana, potrebbe aiutarvi se soffrite di crampi e avete altri sintomi che facciano pensare ad una carenza di magnesio. Il magnesio solfato dei sali di Epsom, infatti, può essere assorbito anche attraverso la pelle;
  • alleviare prurito (anche causato da punture di insetti), scottature e irritazioni della pelle;
  • alleviare il jet lag ritrovando più facilmente il giusto ritmo sonno-veglia.

sali di epsom

Come usare i sali di Epsom nella propria beauty routine per il viso

Il sale di Epsom non fa bene solo per la nostra salute, come abbiamo visto, ma può essere un valido alleato per la nostra bellezza. In questo caso se ne fa sempre un uso esterno. Vediamo quindi i moltissimi modi in cui può aiutarci:

  • sali di Epsom per la pulizia del viso: vi basterà mescolare mezzo cucchiaino di sali di Epsom al vostro detergente abituale, massaggiare delicatamente sul viso e sciacquare con acqua calda. La pelle apparirà immediatamente più tonica e luminosa, con eventuali gonfiori molto attenuati;
  • sali di Epsom contro i punti neri: unite una manciata di sali di Epsom ad un albume di uovo e applicate il composto sulla zona T. Sciacquate dopo un quarto d’ora con acqua tiepida e, anche in questo caso, noterete subito il risultato;
  • sali di Epsom per le maschere viso: siete appassionate di maschere viso fai da te? La buona notizia, allora, è che potrete mescolare alla vostra preferita mezzo cucchiaino di sali di Epsom, sia in caso di pelle secca che in caso di pelle grassa.

Sali di Epsom Westlab 5Kg 

Entra a far parte della community di Trucchi.tv
Iscriviti subito al gruppo privato su Facebook!

Si possono usare anche per i capelli?

Ci sono anche usi dei sali di Epsom per rendere i capelli più belli e sani. Se avete i capelli grassi e volete riequilibrare il sebo in eccesso potete mescolare qualche cucchiaio di solfato di magnesio con lo shampoo, magari aggiungendo un cucchiaio di aceto di mele. L’effetto sarà ancora migliore se lascerete in posa il composto per qualche minuto.
Se invece siete in cerca di un trattamento volumizzante per i capelli non dovrete fare altro che aggiungere un po’ di sale inglese al vostro balsamo e lasciare in posa per circa 20 minuti, per poi sciacquare e procedere al normale lavaggio.


Leggi anche:

DIY | Maschera Capelli Fai Da Te con Yogurt Miele e Olio d’oliva


Come fare un pediluvio con i sali di Epsom

Il sale inglese può essere usato per un bel pediluvio rilassante a fine giornata, che vi aiuterà anche ad ammorbidire i talloni ruvidi e screpolati, a ridurre il gonfiore causato dalla cattiva circolazione e ad eliminare i cattivi odori. Vi basterà scioglierne mezza tazza in un catino di acqua calda per avere l’effetto voluto, ma se volete un’azione più decisa potete anche massaggiarlo sui piedi proprio come se fosse uno scrub.

Potete provare anche ad alleviare i sintomi del piede d’atleta: pur non essendo in grado di eliminare il fungo che provoca questo fastidioso problema, il sale di Epsom può contribuire a creare un terreno poco adatto alla sua proliferazione.

pediluvio con sali di epsom

I sali di Epsom per rilassarsi

E se voleste solo rilassarvi a fine giornata? Il sale inglese è un toccasana anche contro lo stress e fa miracoli per rilassare i muscoli e conciliare il sonno. Il solfato di magnesio, infatti, viene assorbito tramite la pelle e, oltre ad essere d’aiuto per la nostra salute e la nostra bellezza come abbiamo visto, ci consente di rilassare il sistema nervoso. Scioglietene due tazze nella vostra vasca da bagno, magari aggiungendo anche qualche goccia del vostro olio essenziale preferito!

Il rigenerante effetto rilassante di questo bagno con sali di Epsom è dato non solo dal rilassamento muscolare che induce, ma anche dal fatto che il sale inglese aiuta a regolarizzare il battito cardiaco, favorisce la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore, migliora l’ossigenazione dell’organismo, migliora l’assorbimento delle sostanza nutritive e contribuisce a lenire o prevenire cefalee ed emicranie.

Ci sono controindicazioni?

Se assunto in quantità eccessive o per periodi prolungati, il solfato di magnesio può provocare squilibri elettrolitici o problemi ai reni, quindi se ne sconsiglia l’uso a chi è affetto da patologie renali, agli anziani e ai bambini, soprattutto per quanto riguarda l’uso interno.

Redazione Trucchi.tv💄