5 trucchi per usare al meglio l’autoabbronzante

Ti stai preparando per le tanto attese e agognate ferie estive e ti vedi pallida come un lenzuolo fresco di bucato? Ecco come arrivare in spiaggia con un'abbronzatura perfetta!

0

I prodotti autoabbronzanti negli ultimi anni hanno fatto passi da gigante e fortunatamente non sono più come quelli di una volta, che ti rendevano maculata lasciandoti un tragico look leopardato e un profumino neanche così piacevole.

Ricordo ancora molto bene la prima volta che ho deciso di provare l’autoabbronzante su corpo e viso, e mai scelta fu più sbagliata, dato che io nella mia mente credevo e speravo di poter ottenere pelle abbronzata e dorata come se avessi passato una settimana al mare, e levarmi l’olivastro che contraddistingue la mia pelle.

Quella mia prima esperienza traumatica è ormai un lontano ricordo, oggi gli autoabbronzanti si sono evoluti e hanno formulazioni all’avanguardia che ti permetteranno di avere un colorito uniforme, sano, abbronzato e duraturo.

Affinchè si ottenga un buon risultato bisogna però saper utilizzare l’autoabbronzante correttamente leggendo le istruzioni ma soprattutto preprare la pelle al meglio prima di utilizzarlo e mantenerla nei giorni seguenti seguendo giusto qualche accortezza in più.

Usare o non usare l’autoabbronzante?

Usare l’autoabbronzante è sicuramente un metodo sicuro e non invasivo per ottenere una pelle abbronzata perché il colorito è determinato da una reazione chimica che avviene a livello supeficiale con le proteine dello strato corneo della pelle. In commercio esistono davvero tanti prodotti autoabbronzanti, troverai autoabbronzanti spray, in gel, in crema, in siero. Tutti i migliori autoabbronzanti per offrirti la performance migliore e regalarti un risultato duraturo e senza macchie hanno però bisogno di essere applicati su pelle ben detersa e preparata.

Ecco 5 trucchi per l’applicazione perfetta dell’autoabbronzante:

  1. Il giorno prima di applicare l’autoabbronzante esfolia perfettamente la tua pelle così da eliminare tutto lo strato di cellule morte depositato sulla superficie, dando il tempo necessario alla tua pelle per ristabilire lo strato idrolipidico.
  2. Applica il tuo migliore autoabbronzante la notte prima di dormire così da non avere il rischio di sudare durante una giornata afosa e compromettere il risultato finale. Inoltre la mattina seguente  potrai eliminare ogni residuo dell’autoabbronzante con una doccia tiepida.
  3. Applica il tuo autoabbronzante con tranquillità e non essere frettolosa. Usa un guanto che ti protegga i palmo della mano e stendi in maniera omogeanea e uniforme il prodotto ovunque, assicurandoti di non aver dimenticato nessun angolo del tuo corpo o del tuo viso.
  4. Una volta applicato il tuo autoabbronzante su viso o corpo, aumenta i momenti di idratazione perché la pelle ne ha molto bisogno ed esteticamente il risultato sarà migliore, duraturo e più bello.
  5. Se durante l’applicazione nelle zone più secche (ginocchia, gomiti, piedi) si è concentrato un quantitativo maggiore di prodotto determinando un colore più intenso rispetto al resto del corpo, rimedia con mezzo limone con l’aggiunta di bicarbonato da sfregare direttamente sulla zona stessa.
Leggi anche:

Le migliori creme solari estate 2018

 
Usare l’autoabbronzante per ottenere un colorito abbronzato e sano prima di partire per le vacanze è sicuramente un’ottima idea che ti permetterà di sfoggiare gambe abbronzate e scegliere qualunque outfit con più disinvoltura e tranquillità. Ricorda però che una volta in spiaggia o in giro per la città dovrai proteggere la tua pelle dalle radiazioni solari così come avresti fatto con la tua pelle chiara. L’autoabbronzante non contiene filtri UV, quindi è necessario usare creme solari per viso e corpo. Non dimenticarlo!

Vicky❤

Leave A Reply

Your email address will not be published.