Cos’è l’armocromia? Ecco come scoprire colori e stagioni della pelle

Avete già sentito parlare di armocromia? Se l'argomento vi incuriosisce vi avvertiamo: una volta scoperto come funzionano colori e stagioni non ne potrete più fare a meno!

Tutte noi sappiamo benissimo che ci sono alcuni colori che mettono in risalto i nostri punti di forza rendendoci più belle e radiose e altri che, al contrario, ci “spengono”, facendoci sembrare sciupate e anonime. A volte questi colori “magici” coincidono con quelli che ci piacciono, altre volte no: non è quindi detto che quel verde che amate tante vi valorizzi davvero, mentre quel rosso scuro che di solito disdegnate potrebbe riservare delle sorprese, una volta indossato.

L’ideale per individuare i colori più in armonia con i nostri colori naturali è l’armocromia di cui ultimamente si sente tanto parlare e che ha conquistato anche molte star. Vediamo dunque di cosa si tratta e come fare per individuare colori e stagioni della nostra pelle.

Cos’è l’armocromia e come nasce

L’armocromia è una disciplina che ha lo scopo di individuare i colori che meglio si sposano con la carnagione e le caratteristiche cromatiche di ognuna di noi per esaltare al meglio la nostra bellezza naturale. A questo si arriva tramite un’accurata analisi dei colori e la cosiddetta “teoria delle stagioni”, che ci guiderà nella scelta delle sfumature più adatte, sia per quanto riguarda gli abiti sia per il makeup.

Nonostante se ne parli molto in questo periodo, l’armocromia non è una novità: nasce infatti negli anni Trenta grazie alle costumiste di Hollywood che, con l’avvento del cinema a colori, hanno cominciato a pensare a come usare il colore degli abiti, degli accessori e del trucco per mettere in risalto la bellezza delle attrici.

Origine dell'armocromia
Foto Instagram @viamancini55

L’armocromia come la conosciamo oggi prende forma alla fine degli anni Settanta. È Bernice Kentner, cosmetologa e consulente di immagine, a diffondere la cosiddetta “teoria delle stagioni” con il suo libro Color Me a Season. Di cosa di tratta? In breve, l’autrice sostiene che ogni stagione abbia una sua luce specifica e i suoi colori, che si possono ritrovare nei colori naturali di ogni donna. Ad ognuna di queste stagioni si può abbinare una palette di colori armonica, che esalterà la sua naturale bellezza.

Se vi interessa approfondire l’argomento, dovete sapere che al giorno d’oggi la massima esponente di questa disciplina è Rossella Migliaccio, autrice del libro Armocromia, Il metodo dei colori amici che rivoluzione la vita e non solo l’immagine. Si tratta di un testo che può risultare illuminante se si vogliono individuare prima di tutto la propria stagione e poi i nostri “colori amici”.

Come funziona il test per individuare la propria stagione

Come avrete capito, l’armocromia suddivide le donne e i loro colori in quattro macrogruppi chiamati con i nomi delle quattro stagioni: primavera, estate, autunno e inverno. Per individuare la propria stagione bisogna tenere conto del colore degli occhi, dei capelli e dell’incarnato, possibilmente esaminando questi fattori con la pelle struccata e non abbronzata e i capelli del loro colore naturale.

Uno dei test dell’armocromia è il draping, che consiste nell’accostare al viso tessuti e stoffe di vari colori, declinati nelle cromie calde oppure fredde, e i metalli oro e argento. Sarà facile capire se il sottotono della vostra pelle è caldo oppure freddo accostandovi ad esempio un rosa confetto e un rosa pesca oppure un verde mela piuttosto che un verde oliva: la sfumatura che dona maggiormente balzerà all’occhio subito.

A questo punto, bisogna sapere che le tonalità calde ricadono nelle stagioni autunno e primavera, mentre quelle fredde nelle stagioni inverno ed estate, rifacendosi ai colori e alla luce predominante in ognuna di queste stagioni.

test armocromia
Foto Instagram @stefania.arrighi_ci

Armocromia, come capire la propria stagione

Avete individuato se i vostri colori sono caldi o freddi? Bene, a questo punto, quindi, le vostre opzioni si restringono a due sole stagioni. È il momento di entrare più nel dettaglio, individuando la propria stagione di appartenenza e il proprio sottogruppo. Non è un’impresa facile, quindi potrebbe essere d’aiuto l’aiuto di un consulente, di un esperto o almeno di una persona che possa giudicare le nostre caratteristiche in maniera obiettiva.

Semplificando molto possiamo dire che:

  • l’inverno ha colori freddi, profondi e saturi;
  • l’estate ha colori freddi, luminosi e tenui, in generale poco saturi;
  • la primavera ha colori caldi, luminosi e vivaci;
  • l’autunno ha infine colori caldi, tenui e soft.

Se avete un sottotono caldo e avete occhi e capelli scuri, probabilmente sarete autunno, mentre se avete colori chiari siete con buona probabilità primavera. Lo stesso vale per il sottotono freddo: se avete colori scuri potreste essere inverno, mentre a colori chiari corrisponde quasi sempre l’estate.

Individuare il proprio sottogruppo può essere più difficile. Per farlo bisogna tenere conto:

  • del valore cromatico chiaro o scuro;
  • del sottotono caldo o freddo;
  • dell’intensità alta o bassa;
  • del contrasto tra pelle, occhi e capelli.
stagioni armocromia
Foto Instagram @ar_monz_cromia

La quattro stagioni dell’armocromia

L’aver individuato la vostra stagione vi darà buone indicazioni per scegliere i colori più adatti per il vostro guardaroba e il vostro makeup. Se i vostri colori preferiti non rientrano tra quelli consigliati, non disperate: basterà scegliere la sfumatura che metterà d’accordo i vostri gusti e ciò che vi sta meglio. Non è ancora finita, però: ogni stagione si può a sua volta suddividere in sottocategorie. Vediamole nel dettaglio.

colori armocromia
Foto Instagram @berryarmocromia

Armocromia: stagione inverno

La stagione inverno vede un sottotono della pelle freddo e prevede di abbinarvi colori freddi e brillanti. Come riferimento potete prendere Angelina Jolie e i suoi colori, oppure Liv Tyler. Le caratteristiche della donna inverno sono:

  • contrasto accentuato tra pelle, occhi e capelli;
  • capelli scuri;
  • occhi scuri, ma anche verde o blu intenso;
  • pelle con sottotono rosato e vene blu.

Si può ulteriormente suddividere in:

  • inverno profondo, dominato da toni scuri e colori brillanti e saturi;
  • inverno freddo, con colori freddi e puri;
  • inverno puro assoluto, con colori brillanti e molto saturi.
liv tyler
Foto Instagram @misslivalittle

Entra a far parte della community di Trucchi.tv
Iscriviti subito al gruppo privato su Facebook!

Armocromia: stagione estate

L’estate, come abbiamo visto, è caratterizzata da un sottotono freddo ma meno intenso, come ad esempio quello di Elle Fanning o di Kate Middleton. Le principali caratteristiche sono:

  • lieve contrasto tra pelle, capelli e occhi;
  • capelli chiari con sottotono cenere;
  • pelle rosata che si scotta facilmente;
  • occhi chiari.

Le sue sottocategorie sono:

  • estate fredda, che prevede l’uso di colori non particolarmente sgargianti;
  • estate chiara, per la quale si sceglieranno colori neutri o freddi, senza sfumature accese;
  • estate tenue, con una predominanza dei colori soft come il grigio e il rosa scuro.
Armocromia - Kate Middleton
Foto Instagram @_kate_middleton_royal

Armocromia: la stagione primavera

Passiamo ai sottotoni caldi: per la donna primavera possiamo prendere come esempio Charlize Theron oppure Scarlett Johanson. Ecco le caratteristiche:

  • contrasto lieve tra capelli, occhi e incarnato;
  • capelli chiari, dal biondo al castano con sottotoni rossi o dorati;
  • pelle con sottotono pesca che si abbronza facilmente;
  • occhi caldi e brillanti.

Si suddivide in:

  • primavera luminosa, per donne dalla pelle chiara che trarranno vantaggio da colori decisi;
  • primavera chiara, per la quale si preferiranno colori soft e caldi;
  • primavera calda che predilige colori caldi e accesi.
Armocromia - Scarlett Johanson
Foto Instagram @scarlettjohanson_official

Armocromia: stagione autunno

Infine l’autunno, che vede tra le sue rappresentanti Jessica Alba, Olivia Palermo ed Emma Watson. Si distingue per:

  • buon livello di contrasto tra occhi, pelle e capelli, più accentuato nell’autunno profondo, più lieve nell’autunno soft;
  • capelli con sottotoni caldi oppure rossi;
  • pelle con sottotono pesca e vene verdi;
  • occhi marroni o verde oliva.

Si suddivide in:

  • autunno profondo, con colori scuri e intensi;
  • autunno tenue, con colori caldi ma più soft e delicati;
  • autunno assoluto, con colori ricchi e piuttosto carichi.
emma watson
Foto Instagram @elisanegrostyle

E il nero? È proprio vero che sta bene a tutte? In realtà, secondo l’armocromia, essendo un colore freddo, intenso e scuro dà il meglio di sé con donne che hanno le medesime caratteristiche, quindi per chi si riconosce nelle stagioni inverno ed estate.

Redazione Trucchi.tv💄