Recensione NYX Pore Filler Stick | Il primer viso che nasconde pori e imperfezioni

È uno dei prodotti andati virali nell'ultimo periodo sui principali social network. Pore Filler di Nyx Cosmetics promette di nascondere i pori evidenti, e non solo. Continua a leggere e guarda il video test.

Una base viso liscia, naturale e priva di imperfezioni è il sogno di tutte noi, giusto? Le base per avere una bella pelle è sicuramente quella di seguire religiosamente tutti i passaggi skincare mattina e sera, partendo proprio da un’ottima pulizia del viso con il detergente più indicato per la propria pelle e poi continuando con costanza.

Può capitare però che nonostante tutti i nostri sforzi o magari solo per qualche periodo circoscritto, la nostra pelle abbia una distesa di pori dilatati ben visibili, qualche imperfezione e linee sottili più evidenti del solito. Per questo motivo in commercio si possono trovare una grandissima varietà di primer viso e tra questi, spunta sicuramente lo stick Pore Filler Nyx Cosmetics.

Oggi sono quindi qui per condividere con te la mia recensione proprio su questo prodotto, considerando che da sempre lotto contro i miei pori dilatati.

Caratteristiche generali e inci

Nyx Pore Filler Targeted Stick è un primer per il viso in formato stick tant’è che sembra proprio un lip balm quando lo si apre. Si trova facilmente online e presso i rivenditori di Nyx Cosmetics ed il prezzo è di 8.90€ per 3g di prodotto. È un primer per il viso concepito per un’applicazione precisa e localizzata lì dove si vuole camuffare l’aspetto dei pori dilatati, opacizzare maggiormente una zona, nascondere alcune linee sottili o segni di stanchezza attorno al contorno occhi o comunque da usare su tutto il viso lì dove ce n’è più bisogno.

NYX Professional Makeup Blurring Pore Filler, Face Primer Stick, Infuso di vitamina E, Clear
  • Non-drying blurring primer mimetizza senza appesantire l'aspetto dei pori e delle piccole rughe,...
  • Riduce l'aspetto dei pori dilatati, Crea un aspetto uniforme della pelle, Per un effetto filtro soft...
  • Applicare dopo la crema idratante, prima del fondotinta o da solo, Applicare una piccola quantità...

Dimethicone Crosspolymer, Silica, Dimethicone, Cyclopentasiloxane, Isononyl Isononanoate, Isododecane, Polymethyl Methacrylate, VP/Hexadecene Copolymer, Trimethylsiloxysilicate, Phenoxyethanol, Caprylyl Glycol. MAY CONTAIN / PEUT CONTENIR (+/-): Mica, Titanium Dioxide (CI 77891), Iron Oxides (CI 77491, 77492, 77499).

Recensione e video applicazione

Il mio primo pensiero quando ho visto questo primer in stick, è stata “urca, una bacchetta magica praticamente😍”, è piccolo e pratico da usare e da applicare solo dove ne hai veramente bisogno. Sono un’amante delle basi viso naturali ma allo stesso tempo avendo da sempre sofferto di pori dilatati, mi piace che siano ben camuffati. Questo è il motivo principale per il quale ho voluto provare il Pore Stick di Nyx.

Si può utilizzare subito dopo aver finito la propria skincare routine oppure anche sopra al makeup per un ritocco al volo, però a mio avviso quest’ultimo utilizzo è meglio riservarlo esclusivamente alle situazioni in cui è veramente necessario. Preferisco sempre applicare Pore Filler prima del mio fondotinta perché crea effettivamente una base levigata e liscissima dove andare a stendere poi fondotinta, crema colorata o la propria alphabeth cream.

L’applicazione dallo stick è scorrevole sulla pelle e la texture di questo primer opacizzante è veramente sottile e setosa. Non crea strato ma camuffa con un effetto “blur” tutte le imperfezioni che trova. La colorazione è trasparente anche se appena applicato può avere delle striature sul bianco che poi scompaiono sfumando bene il prodotto. Ti lascio qui il video in cui lo avevo provato per la prima volta così potrai valutare il risultato ottenuto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Trucchi.tv (@trucchitv)

Il risultato che si ottiene applicando Nyx Pore Filler prima del fondotinta effettivamente è maggiormente levigato e privo di imperfezioni, i pori sono molto camuffati quasi fossero stati sfocati. Non appesantisce la pelle anche utilizzandolo spesso, quindi anche per un utilizzo frequente, non ho trovato che sia occludente o uno di quei prodotti che scatena una battaglia di imperfezioni. Ovviamente è necessario poi struccarsi per bene la sera e, nel caso tu abbia una pelle mista o grassa come la sottoscritta, ti consiglio sempre di fare la doppia detersione la sera se già non la fai.

Per quanto riguarda l’applicazione del Pore Filler Stick al di sopra del makeup, posso dirti che non amo utilizzarlo in questa maniera per due motivi, il primo perché lo stick passato sopra al viso truccato si sporca e trovo che sia poco igienico, il secondo riguarda proprio la performance, dato che secondo me rende molto meglio applicato esattamente come primer viso prima del fondotinta. Certo, si può utilizzare prima del fondotinta e poi riutilizzarlo per un ritocco al volo dopo alcune ore fuori però in questo caso se devo scegliere preferisco sempre ritoccare con una cipria in polvere come la Shape Tape di Tarte che è fantastica in ogni momento oppure la Hyaluronic Hydra Powder di By Terry che è un’altra polvere opacizzante per il viso eccezionale.

Quindi in conclusione, lo stick Pore Filler Targeted Stick è un buon prodotto che fa quel che promette, camuffa i pori e li rende meno visibili, opacizza, prepara e uniforma la texture della pelle rendendola più levigata per una migliore stesura del fondotinta. Ha un ottimo rapporto qualità prezzo, quindi se vuoi un prodotto “smart” da usare all’occorrenza per le imperfezioni del viso localizzate, provalo!

Vicky❤️

Caratteristiche Generali
Applicazione
Pigmentazione
Texture
Durata
Voto Finale

Potrebbe piacerti