PELLE ACNEICA | Gli errori da evitare quando la si cura

Prendersi cura della pelle acneica è una sfida difficile, ma evitando questi errori sarete già a metà della strada.

La pelle acneica è una problematica che riguarda tantissime persone, non per forza in età adolescenziale. L’acne è una delle condizioni dermatologiche più comuni al mondo, toccando persone di tutte le età, dai giovani adolescenti agli adulti infatti si parla spesso di acne tardiva. Non solo può causare disagio fisico, ma può anche influire sulla fiducia in se stessi, portando a stress e preoccupazione. Ma cosa provoca realmente l’acne? E come possiamo trattarla in modo efficace?

La chiave per una pelle sana è comprendere le cause dell’acne e imparare come evitare gli errori comuni che possono aggravarla. Sebbene ci siano molti fattori che possono influenzare la comparsa dell’acne, come le fluttuazioni ormonali, la genetica e l’alimentazione, ci sono anche abitudini e pratiche quotidiane che possono fare la differenza.

Per evitare che la situazione peggiori, è fondamentale osservare cautele specifiche durante la beauty routine. Quali sono, per esempio, gli errori da evitare quando ci si prende cura della pelle a tendenza acneica?

Scopriamone assieme alcuni nelle prossime righe.

Schiacciare i brufoli

Quando si parla di consigli per la skincare della pelle acneica, si sente spesso ricordare l’importanza di non schiacciare i brufoli. Anche se può sembrare la strategia più rapida, si tratta di un grave errore. L’abitudine appena ricordata, infatti, è il primo passo per aumentare il rischio di insorgenza di infiammazioni e infezioni.

PELLE ACNEICA | Gli errori da evitare quando la si cura

Pensare che naturale sia sinonimo di efficace

Chi ha a che fare con la pelle acneica – ma non solo – tende spesso a pensare che i rimedi di skincare naturali siano per forza efficaci. Non è assolutamente vero. Gli attivi naturali comportano spesso reazioni da parte della pelle – fermati un attimo a riflettere: gli alimenti ai quali molte persone sono allergiche non sono certo di origine artificiale – motivo per cui è bene non procedere a caso.

L’approccio migliore da adottare prevede il fatto di contattare il proprio dermatologo di fiducia, così da farsi consigliare i rimedi migliori per le proprie esigenze.

Leggi anche

Soffri di ACNE? Ecco gli ingredienti da evitare per la beauty routine

Utilizzare creme idratanti ricche di oli

Utilizzare creme idratanti ricche di oli è un errore da matita blu quando si parla di beauty routine per la pelle acneica. L’ideale, infatti, sono i prodotti a base acquosa. Se possibile, dovrebbero essere caratterizzati anche da una percentuale di acido salicilico. Si tratta di un ingrediente a efficacia esfoliante – viene utilizzato, non a caso, anche nei peeling medici – che può aiutare tantissimo a purificare l’epidermide e a favorire il turnover cellulare.

Nip+Fab Salicylic Fix, Gel detergente viso idratante con acido salicilico, Niacinamide, Acido BHA, 145 ml
  • Progettati per rendere il prodotto durevole nel tempo
  • Prodotti di ottima qualità
  • Materiali ad ottime prestazioni

Non detergere il viso se non si esce di casa

Con lo smartworking, le giornate intere passate tra le mura di casa non sono più così inusuali. Purtroppo, molte persone, quando arriva sera e il momento della beauty routine, non considerano lo step della detersione, convinte che non sia necessario in quanto non sono entrate in contatto con agenti inquinanti.

Si tratta di un errore gravissimo in generale, ancora di più per chi ha la pelle acneica. Le particelle di sporco, anche se diverse rispetto a quelle che caratterizzano l’inquinamento atmosferico, entrano comunque in contatto con la pelle, pure se non si esce di casa.

Trascurare la detersione può quindi portare, a lungo andare, a peggiorare la situazione della pelle a causa dell’occlusione dei pori.

Leggi anche

I migliori DETERGENTI VISO per ogni tipo di pelle

PELLE ACNEICA | Gli errori da evitare quando la si cura

Utilizzare un sapone neutro

Il sapone neutro andrebbe evitato categoricamente quando si ha la pelle acneica. Come mai? Perché si tratta di un prodotto che, quando entra in contatto con l’acqua, assume peculiarità alcaline. Il risultato? Una destabilizzazione del pH della cute e un quasi sicuro peggioramento della situazione.

Non struccarsi

Non è difficile capire come mai si tratta di un’abitudine dannosa per la pelle acneica. L’accumulo di particelle di prodotti di make up, a lungo andare, peggiora il quadro di occlusione. Ovviamente è il caso di utilizzare un prodotto ad hoc per la rimozione del trucco, evitando di ricorrere al sapone per le mani.

Leggi anche

GUIDA ALLO STRUCCANTE | Le diverse tipologie e come scegliere il più adatto

Abusare di olio solare

Si avvicina l’estate, un periodo durante il quale chi ha la pelle a tendenza acneica dovrebbe evitare di abusare di oli solari. Questi prodotti, se si esagera con l’applicazione, essendo comedogeni possono peggiorare sensibilmente la situazione della pelle, anche a diversi giorni dal loro utilizzo.

Errori da non fare con l'acne

Non proteggersi dal sole

Sebbene possa sembrare che il sole asciughi i brufoli, in realtà può danneggiare la pelle, causando iperpigmentazione e arrossamento. L’utilizzo di una crema solare adatta alla pelle acneica può aiutare a prevenire ulteriori danni. Quando la pelle acneica è esposta al sole, può sviluppare un’iperpigmentazione post-infiammatoria, che si manifesta come macchie scure laddove precedentemente vi erano brufoli. Queste macchie possono persistere ben oltre la guarigione del brufolo originale, rendendo la pelle disomogenea e lasciando segni visibili per mesi. Inoltre, nonostante possa sembrare che il sole asciughi i brufoli, l’esposizione prolungata può in realtà seccare eccessivamente la pelle. Questa secchezza può indurre la pelle a produrre più sebo per compensare, portando a pori ostruiti e, di conseguenza, a ulteriori focolai di acne.

Non tutti i prodotti solari sono adatti alla pelle acneica. Molti possono essere troppo grassi o comedogenici, ma fortunatamente oggi esistono creme solari formulate specificamente per la pelle incline all’acne, che offrono protezione dai raggi UV senza ostruire i pori. L’uso quotidiano di una protezione solare adatta può aiutare a prevenire ulteriori danni e complicazioni legate all’acne e al sole.

Rilastil Acnestil Crema Sebo-Normalizzante, Azione Lenitiva e Opacizzante, Antierima Solare, per Pelli Sensibili a Tendenza Acneica SPF 50+, Confezione da 40 ml
  • TRATTAMENTO per pelli sensibili a tendenza acneica soggette ad eritemi e fototipi chiari. Emulsione...
  • ACNESTIL Crema protettiva viso sebonormalizzante ad azione antiossidante
  • PROTEZIONE ad ampio spettro UVA e UVB. Previene l’ insorgenza di scottature, macchie ed eritemi...

Non utilizzare il make up

Se si ama l’idea di truccarsi e si ha la pelle acneica, non c’è nessuna ragione per non farlo (il make up può aiutare tantissimo l’autostima). Indossare makeup può essere un modo per molte persone di sentirsi più sicure, soprattutto quando si affrontano problemi come l’acne. Allo stesso tempo però, è fondamentale conoscere l’impatto che i cosmetici possono avere sulla pelle acneica per assicurarsi che il trucco non peggiori la situazione. Innanzitutto, è essenziale optare per prodotti non comedogenici. Questi sono formulati specificamente per evitare di ostruire i pori, riducendo così il rischio di focolai di acne. Molti prodotti per il makeup, specialmente quelli a base oleosa, possono contribuire all’accumulo di impurità nei pori, creando l’ambiente ideale per i batteri e, di conseguenza, per l’acne.

Leggi anche

I migliori fondotinta per pelle grassa

Basta scegliere prodotti adatti e, come si dice spesso, il gioco è fatto!

Redazione Trucchi.tv💄

Potrebbe piacerti