Tutto quello che c’è da sapere sui BIGODINI PER CAPELLI

I bigodini per capelli possono sembrare un accessorio vintage, ma in realtà sono molto utili per creare numerose acconciature. Vediamo come usarli e come orientarsi tra le diverse tipologie!

I bigodini sono accessori per capelli dal sapore un po’ vintage, ma che vengono tuttora usati sia dai professionisti sia da donne e ragazze per ottenere l’acconciatura desiderata in pochi e semplici passaggi. Come spesso accade anche questo accessorio, per quanto semplice, nel tempo si è evoluto e ora ne possiamo trovare diverse versioni che differiscono per uso, forma e materiale. Vediamo tutto quello che c’è da sapere sui bigodini per poterli sfruttare al meglio!

Cosa sono i bigodini?

Li abbiamo presenti tutti: si tratta di semplici rulli in plastica o in materiali diversi dal diametro variabile su cui si avvolgono i capelli per creare acconciature diverse; in genere si usano quando phon e spazzola non sono sufficienti. A seconda del loro diametro si possono ottenere ricci e onde più o meno stretti e definiti, a seconda dei gusti e delle esigenze; in generale, più il bigodino è grande e più i capelli tenderanno all’effetto mosso, mentre con bigodini più stretti si otterrà un riccio più definito. Si possono trovare i semplici bigodini per capelli oppure veri e propri strumenti professionali scelti da parrucchieri e addetti ai lavori (ma che spesso si possono usare anche a casa) come ad esempio i bigodini termici, che semplificano molto il lavoro.

Remington H5600 Bigodini Ionici - 20 Pezzi
  • Bigodini in morbido velluto
  • Interno in cera per un posizionamento facile e calore duraturo
  • Ioni per capelli liberi dall'effetto crespo

Leggi anche

12 Errori da evitare con i capelli ricci

Come mettere i bigodini

Forse vi starete chiedendo come si mettono i bigodini: per fortuna il procedimento è molto semplice, basterà prenderci la mano con qualche tentativo per ottenere un buon risultato. In genere i bigodini si applicano sui capelli bagnati, dopo averli tamponati leggermente per togliere l’acqua in eccesso. A questo punto potete dividere la chioma in ciocche, prendere un bigodino a avvolgervi sopra i capelli umidi, distribuendoli su tutta la superficie del rullo. Se volete una chioma vaporosa e completamente mossa potete avvolgere i capelli sui bigodini partendo dalle punte e arrivando fino alle radici, mentre se volete un effetto leggermente mosso potete fermarvi a metà lunghezza o comunque non risalire fino al cuoio capelluto. In ogni caso è necessario lasciare in posa i bigodini per un po’ di tempo, fissando l’acconciatura con un casco asciugacapelli dal parrucchiere oppure con il phon a casa.Tutto quello che c'è da sapere sui bigodini per capelli

Tutto quello che c'è da sapere sui bigodini per capelli

Le tipologie di bigodini per capelli

Ci sono diverse tipologie di bigodino, che si differenziano non solo per dimensione, ma anche per forma e materiale. Tra i più diffusi possiamo trovare:

  • i classici bigodini in plastica di diverse dimensioni, che possono essere fissati con i beccucci;
  • i bigodini in velcro, che non hanno bisogno di beccucci o forcine per rimanere nella giusta posizione;
  • i bigodini magici, a forma di spirale allungata e realizzati prevalentemente in silicone. I capelli devono essere infilati all’interno di questi accessori con una particolare bacchetta che termina con un piccolo uncino. Servono in genere per creare boccoli definiti;
  • i bigodini flessibili, di forma allungata e ricoperti di materiale gommoso. Con un po’ di manualità si possono usare per ottenere diversi tipi di styling;
  • i bigodini in spugna, che spesso si fissano con una clip all’altezza desiderata. Sono usati dare un po’ di movimento alla chioma, soprattutto sulle lunghezze;
  • i bigodini termici, di tipo più o meno professionale. In genere vengono riscaldati e poi applicati sui capelli, dove si raffreddano gradualmente. Il risultato sarà un’acconciatura vaporosa ottenuta in poco tempo e senza troppa fatica.

Come mettere i bigodini in plastica?

Mettere i bigodini in plastica non è particolarmente difficile. Dopo aver lavato e tamponato i capelli potete suddividere i capelli in ciocche abbastanza regolari, ricordando che un maggiore numero di ciocche corrisponderà ad un risultato più vaporoso e voluminoso. Prendete una ciocca alla volta e avvolgetela sul vostro bigodino, procedendo dalle punte alle radici e curando di procedere nello stesso verso per ogni ciocca. Quando avrete finito di fissare l’ultimo bigodino potete mettere sulla testa una retina per bigodini o una cuffia da doccia per tenerli ben fermi, asciugando poi i capelli con il phon o con il casco da parrucchiere. Il tempo di posa dei bigodini dipenderà dal risultato che volete ottenere, ma di solito non è inferiore alle due ore.

Come mettere i bigodini magici?

I bigodini magici vi permetteranno di ottenere un bell’effetto mosso anche sui capelli più lunghi. Basterà un po’ di manualità per usarli al meglio e probabilmente vi accorgerete che sono più semplici da utilizzare rispetto al modello classico. Cominciate sempre dai capelli bagnati e leggermente tamponati, dopo averli districati con cura. Suddividete la chioma in ciocche di piccole o medie dimensioni (questo tipo di bigodino non è adatto per ciocche molto grandi) e inserite l’apposita bacchetta all’interno del bigodino. Ora inserite la radice della ciocca nell’uncino posto all’estremità della bacchetta e cominciate a tirare verso il basso, facendo così entrare la ciocca nel bigodino. Non vi resta che lasciarli in posa per il tempo necessario.

Tutto quello che c'è da sapere sui bigodini per capelli

Come si mettono i bigodini flessibili?

I bigodini flessibili sono formati da un bastoncino plastificato flessibile su cui verrà attorcigliata la ciocca di capelli. Si parte sempre dai capelli umidi e suddivisi in ciocche di media grandezza: prendetene una alla volta e attorcigliatela sul bigodino dalla radice fino alla punta. In questo caso la posa può durare tre o quattro ore o anche tutta la notte: essendo morbidi si può anche decidere di dormire tenendo in posa i bigodini flessibili, che non dovrebbero dare fastidio.

Tutto quello che c'è da sapere sui bigodini per capelli

 

Come togliere i bigodini

Togliere i bigodini è davvero semplice: rimuovetelo con delicatezza sfilandoli uno ad uno, senza tirare i capelli. Per dare ancora il tocco finale alla pettinatura e assicurarle una durata maggiore si può spruzzare un po’ di lacca per capelli.

Avete mai usato i bigodini per capelli? Ci proverete? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv 💄

Potrebbe piacerti