Ho provato la piastra a vapore sui miei capelli ricci | È davvero migliore della piastra normale?

La mia piega dura molto di più e i miei capelli rimangono idratati e lucenti per giorni senza doverli riprendere.

Una volta ero la classica ragazza con i capelli ricci che si vedeva solo ed esclusivamente con i capelli lisci. Ad ogni shampoo corrispondeva una sessione di piastra e phon e poi mi lamentavo perché i miei capelli fossero rovinati, secchi e opachi. Ora adoro i miei capelli ricci, li curo e ogni tanto quando ho voglia di cambiare look in pochi minuti mi concedo lo sfizio della piastra per trasformare i miei capelli ricci magicamente in lisci come spaghetti.

Il calore derivante da phon e piastre è una delle maggiori cause dei capelli ricci rovinati, quindi farlo una volta ogni tanto ci può stare, mentre farlo sempre sinceramente te lo sconsiglio.

Questa volta io ho voluto provare la piastra a vapore BaByliss Steamstraight perchè non avevo mai provato una piastra a vapore sui miei capelli ricci e ne ero molto curiosa. In passato ero un’assidua utilizzatrice delle piastre Ghd e nonostante  si fosse scatenata la moda delle piastre a vapore già da qualche anno, nella mia testa associavo erroneamente il vapore della piastra all’umidità, acerrima nemica di tutte le tipologie di capello e capace di rendere crespi i miei capelli ricci stirati nel giro di pochissimi secondi.Piastra a vapore BaByliss Steamstraight

E invece le piastre a vapore sfruttano appunto l’acqua trasformata in vapore proprio per contrastare l’effetto crespo. La stiratura del capello con il vapore non disidrata il capello e lo “rispetta” molto più di quanto non faccia una classica piastra. I capelli risultano più lucenti, più morbidi e la piega liscia dura molto di più… Almeno queste sono le caratteristiche che ho potuto notare io stessa sui miei capelli utilizzando la piastra a vapore BaByliss. Inoltre la piega liscia soffre meno la presenza di umidità esterna proprio perchè il capello non essendo stato disidratato durante la stiratura, e quindi privato dell’acqua contenuta al suo interno, non sentirà il bisogno di attirare l’acqua esterna gonfiandosi e diventando quindi crespo.

In questo video ti mostro la piastra a vapore Babyliss Steamstraight in azione sui miei capelli ricci e potrai vedere tu stessa quanto sia veloce, potente e facile da usare. Le piastre a vapore per uso casalingo hanno un piccolo serbatoio integrato o esterno nel quale andare ad inserire l’acqua che verrà trasformata in vapore durante l’utilizzo. La mia BaByliss Steamstraight è dotata di un comodo serbatoio integrato e nel video ti mostro come funziona e come utilizzare la piastra a vapore per ottenere un risultato davvero ottimale che dura per giorni senza crespo.

La piega liscia con la piastra a vapore effettivamente dura di più rispetto alla piega ottenuta con una piastra tradizionale e soprattutto si mantiene integra senza dover per forza riprenderla il giorno dopo o addirittura in alcuni casi il giorno stesso. In passato quando utilizzavo assiduamente la piastra tradizionale l’umidità era sempre la mia acerrima nemica numero uno, perché nel giro di pochi secondi i miei capelli potevano diventare gonfi, crespi, secchi e con quell’aspetto di cespsuglio bagnato che mi faceva venire solo la voglia di farmi uno shampoo o di rasarmi a zero.

In commercio puoi trovare una grande varietà di piastre a vapore, da quelle professionali dotate di un serbatoio esterno più grande per far pronte alla clientela del salone passando alle piastre a vapore per uso casalingo compatte come quelle tradizionali e che possono avere anche loro serbatoio esterno, ma che solitamente trovi integrato come nel caso della mia BaByliss. I prezzi variano molto in base al modello e al brand, ma puoi trovare un ottimo prodotto funzionale e di buona qualità come il modello BaByliss Steamstraight che ho provato io, a un costo di 79.90€ e che a mio parere è molto competitivo.


Leggi anche:

DIY | Maschera Capelli Fai Da Te con Yogurt, Miele e Olio di Oliva


Ora è vero che amo i miei capelli ricci e sono sempre molto attenta ai prodotti utilizzati e regolarmente regalo loro un bell’impacco nutriente, ristrutturante o idratante… Però come ti dicevo all’inizio un conto è stirare regolarmente i propri ricciolini e un conto è farlo una volta ogni due o tre mesi per sperimentare un look diverso. E infine, ma non per importanza, devo dire che usare la piastra è una cosa e usare una piastra a vapore è decisamente un’esperienza diversa.

Vicky❤️