SAPONE DI ALEPPO | Tutte le proprietà e come usarlo

Il sapone di Aleppo è considerato l'antenato di tutti i saponi, ma ancora oggi è amatissimo per le sue mille virtù, che derivano da una particolare composizione. Vediamo tutte le proprietà e gli usi del sapone di Aleppo!

Il sapone di Aleppo viene da lontano, sia nel tempo che nello spazio: nasce infatti nelle fabbriche di sapone di Aleppo, in Siria, e la sua storia risale a parecchi secoli fa. Ciò non toglie che questo prodotto sia ancora amato e utilizzato in tutto il mondo grazie alle  sue tante virtù. Scopriamole tutte!

Cos’è il sapone di Aleppo?

Questo sapone solido nato in Siria è considerato l’antenato di tutti i saponi. Viene infatti prodotto da migliaia di anni ed è arrivato in Europa ai tempi delle Crociate. È proprio grazie al suo arrivo che anche in Europa, e in particolare in Francia e in Spagna, cominciarono le prime produzioni di sapone. Il sapone di Marsiglia viene infatti considerato un suo “discendente”! Si tratta di un prodotto totalmente naturale, che non contiene sostanze sintetiche, additivi o profumi. Viene prodotto tramite la saponificazione dell’olio di oliva, aggiungendo poi una percentuale di olio di alloro: più è alta questa percentuale e più il sapone risulta pregiato.
Il sapone di Aleppo si trova solitamente sotto forma di panetto solido e molto duro, di forma quadrata o rettangolare. Prima dell’essicazione, che dura circa un anno, è di colore verde scuro, mentre in seguito si schiarisce, fino ad assumere un colore bruno dorato. Il suo profumo è abbastanza caratteristico e molti vi attribuiscono la capacità di rilassare il corpo e la mente. Una volta comprato, il sapone di Aleppo si può usare per qualche mese, meglio se avvolgendolo in un panno di cotone tra un utilizzo e l’altro.

Sapone di Aleppo, le proprietà e gli usi

Le caratteristiche e le proprietà

Il sapone di Aleppo viene prodotto tramite un processo di saponificazione che, eseguito nella maniera tradizionale, è molto laborioso. L’olio di oliva viene infatti cotto con l’aggiunta di lisciva in grandi contenitori di pietra interrati nella sabbia; da questo processo si ottiene una densa pasta di sapone, a cui viene aggiunto l’olio di bacche di alloro. A questo punto il composto viene trasferito in vasche per la solidificazione per qualche settimana, poi tagliato in panetti e lasciato essiccare per circa un anno. Questo processo conferisce al sapone di Aleppo un pH basico, anche se rimane comunque molto delicato; bisogna comunque ricordare che un’alta concentrazione di olio di alloro potrebbe essere non ben tollerata da pelli molto sensibili o secche. Meglio poi evitare di usarlo per le parti intime: potrebbe risultare troppo aggressivo.
Il sapone di Aleppo ha proprietà detergenti, purificanti e antinfiammatorie, ma anche nutritive, rivitalizzanti e ristrutturanti. Queste proprietà, però, variano anche in base alla percentuale di olio di oliva e di olio di bacche di alloro contenuta. Una buona percentuale di alloro mette in risalto le proprietà antibatteriche, disinfettanti e lenitive di questo sapone, mentre l’olio di oliva ha proprietà idratanti, emollienti e antiossidanti; stimola inoltre la sintesi di elastina e collagene, che rende la pelle più tonica ed elastica.


Leggi anche:

Tutti gli usi dell’olio d’oliva per la nostra bellezza


I principali usi del sapone di Aleppo

Un prodotto in apparenza tanto semplice ha davvero tanti utilizzi, sia per la pelle che per i capelli! Può infatti essere usato per:

  • detergere la cute di mani e corpo;
  • detergere la pelle grassa, impura e con tendenza acneica senza irritarla grazie alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie
  • produrre una schiuma da usare per depilarsi o per radersi;
  • struccarsi (attenzione però a non farlo entrare in contatto con gli occhi);
  • lavare i capelli al posto del classico shampoo: è particolarmente efficace contro la forfora e per prendersi cura dei capelli stressati e opachi. Attenzione però a non usarlo troppo spesso, dal momento che potrebbe seccare eccessivamente i capelli. Dopo averlo usato è poi bene fare un risciacquo acido con acqua e aceto per ripristinare il pH della pelle;
  • lavare il bucato a mano;
  • profumare armadi e cassetti e come antitarme naturale.

Conoscevate già tutte le proprietà e le virtù del sapone di Aleppo? Ne conoscete altri utilizzi? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄