Tutto quello che c’è da sapere sul MICRODERMAL PIERCING

Il microdermal piercing, che sta prendendo sempre più piede, è un particolare tipo di piercing che si “incastona” nella pelle, dandoci un aspetto originale e raffinato. Cosa bisogna sapere? Scopriamolo insieme!

Gli amanti della body art probabilmente conoscono già il microdermal piercing, ma anche se non siete delle vere appassionate potreste aver notato questo gioiello che si applica direttamente sul corpo, facendo una piccola incisione sulla pelle e inserendolo al suo interno. Se la cosa vi incuriosisce e vi attira, vediamo tutto quello che c’è da sapere sul microdermal piercing: potrebbe persino venirvi voglia di regalarvene uno!

Cos’è il microdermal?

Come abbiamo accennato, il microdermal è una tipologia di piercing un po’ particolare, dal momento che non trapassa la pelle da parte a parte (come avviene con gli orecchini, per esempio), ma il gioiello viene inserito nella pelle tramite una piccola incisione, quasi come se fosse incastonato. Questo è possibile grazie ad un perno, solitamente in titanio (quindi un materiale compatibile con l’organismo umano), che viene posizionato all’interno della pelle tramite una piccola incisione e che si mantiene al suo posto grazie ad una base più larga. Su questo perno viene applicato il gioiello scelto, in genere un brillantino oppure una placchetta liscia, e si vedrà solo questa parte del piercing, come se fosse incastonata nella pelle.

Dove applicarlo?

Uno dei principali vantaggi del microdermal è quello di poter essere applicato anche in zone in cui è impossibile mettere un piercing classico, come ad esempio il polso, le spalle, gli zigomi e così via. Quali sono le parti del corpo più gettonate per il microdermal? Potete pensare di applicarlo sul polso, una zona al tempo stesso visibile e discreta che vi permetterà di sfoggiare un dettaglio insolito e raffinato, ma mostrandolo solo quando vorrete.


Leggi anche:

PRO e CONTRO dei tatuaggi bianchi e tante idee per ispirarsi


microdermal piercing polso
Foto Instagram @piercing_microdermal
microdermal piercing polso
Foto Instagram @venerdi17tattoo
microdermal piercing polso
Foto Instagram @mariatash
microdermal piercing polso
Foto Instagram @mariatash
microdermal piercing polso
Foto Instagram @cavipiercing
microdermal piercing polso
Foto Instagram @jayseapiercer
microdermal piercing polso
Foto Instagram @piercingsthatidid

Un’altra zona del corpo molto amata per applicare il microdermal piercing sono le braccia e i gomiti. Potrete scegliere il gioiello che preferite e cambiarlo a seconda del vostro umore e delle vostre esigenze.

microdermal piercing braccia
Foto Instagram @piercingsthatidid
microdermal piercing braccia
Foto Instagram @piercing_microdermal
microdermal piercing braccia
Foto Instagram @charmstudio_official
microdermal piercing braccia
Foto Instagram @charmstudio_official
microdermal piercing braccia
Foto Instagram @mariatash
microdermal piercing braccia
Foto Instagram @louis.piercer

E cosa dire del seno? Un microdermal al centro del petto è di sicuro un tocco audace, che potrete mostrare solo se lo vorrete.

microdermal piercing seno
Foto Instagram @lunchboxx_dapiercer
microdermal piercing seno
Foto Instagram @elispiercerr
microdermal piercing seno
Foto Instagram @wicked.cherry.piercings
 microdermal piercing seno
Foto Instagram @piercer.jhes
microdermal piercing seno
Foto Instagram @krolowa_piercingowa
microdermal piercing seno
Foto Instagram @venom.piercing
microdermal piercing seno
Foto Instagram @yess_rreyes
microdermal piercing seno
Foto Instagram @piercing_microdermal
microdermal piercing seno
Foto Instagram @piercing_microdermal
microdermal piercing seno
Foto Instagram @pircinginspiration
microdermal piercing seno
Foto Instagram @diggyshop_

Insolito ed elegante anche il microdermal sul collo, che farà capolino da maglie e maglioni nei mesi più freddi mentre sarà più visibile nei mesi estivi. Quale gioiello sceglierete per valorizzare questa parte del corpo?

microdermal piercing collo
Foto Instagram @piercing.almaty
microdermal piercing collo
Foto Instagram @silvia_maxartmod
microdermal piercing collo
Foto Instagram @allinktattooaq
microdermal piercing collo
Foto Instagram @venz.piercer
microdermal piercing collo
Foto Instagram @valeri_aspid
microdermal piercing collo
Foto Instagram @afrowaiso
microdermal piercing collo
Foto Instagram @gor_piercing
microdermal piercing collo
Foto Instagram @pircinginspiration
 microdermal piercing collo
Foto Instagram @pellie.80
 microdermal piercing collo
Foto Instagram @venz.piercer
microdermal piercing collo
Foto Instagram @venz.piercer

Se vi piace osare un pochino e avere un aspetto davvero insolito, ma sempre e comunque raffinati, potreste pensare ad un microdermal sul viso, in particolare sugli zigomi o sulle tempie.

microdermal piercing viso
Foto Instagram @piercingsby0
microdermal piercing viso
Foto Instagram @piercingbypaul
microdermal piercing viso
Foto Instagram @nicoleta___420
microdermal piercing viso
Foto Instagram @nikolascarabajal
microdermal piercing viso
Foto Instagram @ohmytattoo
microdermal piercing viso
Foto Instagram @koda.piercing
microdermal piercing viso
Foto Instagram @piercingsbycrimson
microdermal piercing viso
Foto Instagram @marshalstattoo
microdermal piercing viso
Foto Instagram @sharonska.sirca_pmu
microdermal piercing viso
Foto Instagram @ighlif_piercer

In generale, però, gli esperti consigliano di non scegliere punti troppo esposti alla possibilità di urti oppure dove si possano facilmente impigliare in qualcosa: il rischio è quello di incorrere in fastidiosi contrattempi!


Leggi anche:

TATUAGGI VIAGGIO | Tante idee a cui ispirarsi✈️


Microdermal e dolore, cosa sapere

Il microdermal si applica con uno strumento che si chiama dermal punch, un particolare ago con una punta circolare che pratica un piccolo foro nella pelle, nel quale, grazie ad una apposita pinza, viene inserita sottopelle la placchetta del microdermal, sulla quale verrà avvitato il gioiello. Il dolore che si prova dipende molto dalle caratteristiche e dalla personale soglia del dolore di ognuno di noi, ma non si tratta comunque di un’operazione particolarmente dolorosa. La sensazione di fastidio o di dolore che si prova tende comunque a scomparire in poco tempo.

Come si rimuove il microdermal piercing?

Se si cambia idea e si decide di rimuovere il microdermal piercing bisogna per forza rivolgersi ad un professionista che, usando appositi strumenti, lo toglierà dalla sua sede sottopelle tramite un’altra incisione, che permetterà di rimuovere la placca. L’operazione potrebbe lasciare una piccola cicatrice.

Tutto quello che c'è da sapere sul microdermal piercing

Rischi e complicanze del microdermal

Le operazioni di inserimento e di rimozione del microdermal piercing devono essere effettuate da professionisti seri, usando materiali adatti e strumenti appositi e perfettamente sterili. Per minimizzare il rischio di rigetto o di infezioni è poi importante prendersi cura del proprio piercing, soprattutto quando non è ancora cicatrizzato. Bisognerà quindi seguire le istruzioni date da chi lo ha eseguito per tenerlo pulito e disinfettato fino alla completa guarigione e, anche in seguito, evitare di toccarlo con le mani sporche o di sottoporlo a urti e strappi. Nonostante ciò, molti dermatologi mettono in guardia dai possibili rischi del microdermal. Se infatti la placca sottopelle non viene inserita alla perfezione si può incapsulare nella cute, scatenando una reazione allergica anche a distanza di mesi.

Microdermal piercing: costo

Il costo del microdermal piercing varia in base a numerosi fattori, come ad esempio il punto del corpo in cui si vuole applicare, il tipo di gioiello scelto e anche dallo studio a cui ci affidiamo. Il suo prezzo, però, in genere può variare dai 60 ai 100 euro circa. L’importante è affidarsi ad uno studio serio e ad un piercer professionista, che utilizzi materiali di qualità e svolga il suo lavoro rispettando tutte le norme igienico-sanitarie.

Vi piace il microdermal piercing? Lo fareste, e dove? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv