CAPELLI GRIGI NATURALI | Le idee per dire addio alla tinta

Avete deciso di dire basta alla tinta e di sfoggiare i vostri capelli grigi naturali? È una decisione che sta sempre più prendendo piede, ma è inutile nascondere che si tratta di un passaggio non facile. Vediamo come affrontarlo al meglio!

La comparsa dei primi capelli grigi o bianchi è naturale; molte di noi, per mascherare il progressivo ingrigimento della chioma, provano a ricorrere a tinte e ad alcune tipologie di shampoo colorante. Ma la ricrescita incombe e se vogliamo un aspetto davvero curato e in ordine è d’obbligo rifare la tinta. Il risultato? Spesso se ne diventa schiave! La buona notizia è che esiste un’alternativa: lasciar crescere i nostri capelli del loro colore naturale, qualunque esso sia, e curarli nel migliore dei modi perché siano sempre forti e sani. Del resto, anche alcune star di Hollywood hanno cominciato a seguire questo trend! Ma come affrontare il passaggio dalla tinta ai capelli grigi naturali? Vediamo cosa sapere!

Capelli grigi naturali, le idee per dire addio alla tinta - star1
Foto Instagram @glennclose
Capelli grigi naturali, le idee per dire addio alla tinta - star2
Foto Instagram @helenmirren
Capelli grigi naturali, le idee per dire addio alla tinta - star3
Foto Instagram @sarahharris
Capelli grigi naturali, le idee per dire addio alla tinta - star
Foto Instagram @andiemacdowell

Perché i capelli diventano grigi o bianchi?

Il colore dei capelli, così come quello della pelle, cambia in base alla produzione di melanina, che è appunto il pigmento che dà colore a cute e chioma. Verso i 40 anni circa (ma non c’è una data precisa) la produzione di melanina comincia a calare ed è quindi facile notare i primi capelli bianchi. Ci sono altri fattori che entrano in gioco, primo fra tutto l’ereditarietà, che spiega come mai alcune persone abbiano i capelli grigi da giovani. E non dimentichiamo stress e alimentazione!

Capelli grigi naturali, le idee per dire addio alla tinta

La scelta di passare dalla tinta ai capelli grigi naturali

La poca voglia di continuare a sottoporsi a tinte e trattamenti per coprire i capelli bianchi è solo parte della spiegazione. Nella maggior parte dei casi, in questa decisione si può leggere un significato più profondo, cioè che si è finalmente pronte ad accettarsi e a piacersi per quello che si è.


Leggi anche:

10 Metodi naturali fai da te per coprire i capelli bianchi


Quali sono i fattori da tenere in considerazione prima di passare al grigio?

I capelli grigi hanno sempre una tonalità fredda, che ben si adatta ad una carnagione altrettanto fredda: in questo caso il risultato sarà armonioso e permetterà di giocare con makeup e abiti di qualsiasi tonalità. Chi invece ha una carnagione dal sottotono caldo, invece, potrebbe notare che i capelli grigi sembrano togliere luce al volto. Niente paura: basta qualche piccolo accorgimento per riequilibrare il risultato. Bisognerà quindi indossare rossetti dai colori caldi, come rosso aranciato o rosso corallo, e abiti dai colori caldi e brillanti.
Bisogna poi considerare anche la quantità e la distribuzione dei capelli grigi all’interno della chioma. Per passare al grigio naturale o al bianco, la condizione ottimale sarebbe quella di avere circa il 60 – 70% della chioma di questo colore. Se poi i capelli grigi sono distribuiti in maniera uniforme in tutta la chioma, meglio ancora! Il risultato sarà più regolare, con un effetto sale e pepe molto gradevole. Se invece i capelli grigi si concentrano in alcune zone, ad esempio nelle aree frontali o temporali, dovrà intervenire il proprio parrucchiere di fiducia con qualche decolorazione ad hoc.

Come abbandonare progressivamente la tinta

Abbandonare di colpo la tinta e lasciar crescere i capelli grigi o bianchi è un bel cambiamento, soprattutto calcolando che la chioma non si colora di un bianco puro, ma evolve passo dopo passo verso la “sua” sfumatura. I capelli biondi, ad esempio, sono carichi di pigmento giallo, che conferisce al grigio una sfumatura calda, mentre i capelli castani comprendono il rosso, che fa virare la chioma verso un grigio rame. La sfumatura più apprezzata è quella ricca di pigmenti bianchi e grigi freddi, che ovviamente è quella più rara.

Capelli grigi naturali, le idee per dire addio alla tinta3

Come passare dal biondo al grigio

Quella dal biondo al grigio è in genere la transizione più semplice. Le ciocche bionde possono sfumare naturalmente nel bianco: basterà poi un’ottimo shampoo e una maschera con pigmenti blu per ottenere un buon effetto, che poi verrà completato dal proprio parrucchiere per un risultato luminoso e senza sfumature gialle.

Come passare dal castano al grigio

Nel caso dei capelli castani, il parrucchiere potrà giocare con balayage e ciocche sfumate per attenuare la differenza di colore tra radici e lunghezze oppure eliminare i pigmenti della colorazione ripulendo la fibra capillare. Ci sono poi spray che nascondono temporaneamente le radici più chiare, permettendo alla chioma di crescere abbastanza per procedere con un bel taglio.

Via libera ad un bel taglio

Proprio non ve la sentite di sfoggiare la ricrescita mentre effettuate il passaggio al vostro grigio naturale? Allora via libera ad un bel taglio corto, moderno e sbarazzino, che vi dia un’aria elegante e sofisticata e al tempo stesso risolva il problema alla radice. Cosa ne dite di un bel pixie cut con un ciuffo o una frangia che dia movimento al taglio? Oppure di un taglio corto sulla nuca, ma con scalature soffici che incornicino il viso?

Voi avete già deciso come procedere? Continuerete con la tinta o prenderete il coraggio di passare al vostro bellissimo grigio naturale? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄