BLUSH (o Fard) | Che cos’è e come applicarlo correttamente?

Molte di noi non usano fard e blush oppure non ne sfruttano appieno tutti i vantaggi: vediamo tutti i segreti di questo prodotto per un trucco che valorizzi ogni tipo di viso.

Il fard, chiamato anche blush dal termine inglese “blushing”, cioè “arrossire” è un ottimo modo per dare un tocco di colore al viso e donargli un aspetto radioso. Proprio per questo motivo moltissime donne non riescono a farne a meno, mentre ce ne sono altre che lo guardano con un po’ di sospetto e preferiscono evitarlo, magari per il timore di incorrere in uno degli errori che farebbero ottenere un risultato opposto a quello desiderato. Vediamo quindi cosa sapere sul blush per valorizzare ogni tipo di viso.

Qual è la giusta texture?

Tutte noi siamo probabilmente abituate al classico fard in polvere, adatto a tutte ma in particolare per chi ha la pelle grassa; in commercio però ci sono anche fard in gel, ancora una volta adatti soprattutto per chi ha la pelle grassa o mista, e in crema, perfetti per chi ha la pelle secca. Attenzione, però: il fard in crema potrebbe rimuovere parte del trucco sottostante, quindi prima di applicarlo deve essere scaldato insieme per fondersi con la pelle e non dare problemi.


Leggi anche:

Recensione e swatches Maxi Blush Rimmel London


E il colore?

La scelta del colore del fard potrebbe essere un altro tasto dolente. Il blush dovrebbe infatti donare un aspetto radioso molto naturale, quindi l’ideale sarebbe scegliere una tonalità che si avvicina a quella delle propria pelle quando arrossisce. Il generale si possono scegliere:

  • rosa pesca per le pelli molto chiare;
  • rosa scuro o marrone chiaro per le pelli dal colorito medio;
  • colori scuri come marrone cioccolato, prugna e bronzo per le pelli scure;
  • pesca e oro per le pelli abbronzate.

La scelta va fatta non solo in base al nostro tipo di pelle e ai nostri gusti personali, ma anche in base al resto del makeup, in modo da creare un risultato molto armonico.

Il pennello giusto

Il blush in polvere si applica con un pennello dalle setole molto fitte e morbide, che permettono di sfumare bene il colore e di evitare antiestetiche macchie. Non sceglietene uno troppo piccolo: vi costringerebbe ad effettuare più pennellate per l’applicazione del fard, con il rischio di rendere poco naturale l’effetto finale.

Tutto quello che c'è da sapere su fard e blush

Real Techniques, pennello per blush
  • L’ultimo passo è una finitura ottima
  • Delinea e definisci le guance con questo pennello per blush, per risultati sfumati in modo...
  • Questo morbido pennello per blush aggiungerà colore sulle guance senza sforzo

Come si applica il blush?

Il fard si applica come ultimo tocco del trucco viso, dopo aver steso correttore e fondotinta e dopo aver truccato occhi e labbra. Un velo di cipria dopo il fard fisserà il makeup a lungo.
Applicare il fard non è così difficile: prelevate un po’ di prodotto con il pennello, rimuovendo la polvere in eccesso, poi – stringendo le labbra per mettere in evidenza gli zigomi – spennellate il fard dal centro del viso verso le tempie, sfumandolo con movimenti ampi e circolari, senza mai avvicinarsi alla zona occhi né scendere al di sotto del naso.


Leggi anche:

GUIDA MAKEUP | Che differenze ci sono tra terra, fard e cipria?


Le tecniche per applicare il blush

Il fard è un cosmetico abbastanza versatile e si può applicare in diversi modi:

  • effetto pomello, un classico per mettere in risalto gli zigomi;
  • si può estendere l’applicazione del blush fino a creare continuità con l’ombretto, stendendolo fino alle palpebre e alle tempie;
  • effetto sunkissed per creare un “effetto abbronzatura”: in questo caso il fard può essere mescolato con un illuminante e applicato su naso e guance;
  • contouring, prolungando la sua stesura fino a sopra gli zigomi e usandolo per scolpire i lineamenti;
  • draping, utilizzando il blush per creare un effetto luminoso che enfatizzi i lineamenti.

Tutto quello che c'è da sapere su fard e blush

Come applicare il fard in base alla forma del viso

Ogni viso ha la sua forma e non possiamo non tenerne conto al momento di truccarlo, soprattutto se vogliamo usare un prodotto come il blush che serve proprio ad enfatizzarne i tratti. Vediamo quindi come valorizzare la nostra forma del viso e come minimizzare eventuali piccoli difetti.

Applicare il blush per snellire un viso tondo

Nella maggior parte dei casi, l’intento di chi ha un viso tondo è quello di snellirlo e di allungarlo visivamente. Il fard può aiutarci in questo compito: bisognerà applicarlo dall’alto verso il basso procedendo in obliquo, dalle tempie fino agli zigomi ma evitando i cosiddetto pomelli, cioè la parte più sporgente delle guance, che contribuirebbero ad accentuare la forma tondeggiante del viso. Un tocco di blush sul mento contribuirà ad armonizzare i lineamenti. Un ultimo consiglio: scegliete un fard dall’aspetto opaco: un finish satinato farebbe apparire il viso più largo.

Come applicare il blush su un viso ovale

Il viso ovale in genere ha già una forma armonica ed equilibrata, quindi il blush non dovrà fare altro che valorizzare queste proporzioni. Per farlo potrete applicare il fard sui pomelli, sfumandolo delicatamente verso le tempie procedendo dall’interno verso l’esterno e dal basso verso l’alto, arrivando quasi ai lobi delle orecchie. Una piccola quantità di prodotto potrà essere stesa anche sopra alle tempie per un effetto ancora più luminoso.

Applicare il blush su un viso allungato

Su un viso che tende a svilupparsi in lunghezza si può applicare il fard seguendo una linea orizzontale per accorciare visivamente il volto. Si parte dal centro delle guance e si sfuma il prodotto verso le orecchie, intensificandolo sulle guance con movimenti circolari.

Tutto quello che c'è da sapere su fard e blush

Il fard per armonizzare un viso quadrato

Chi ha un viso quadrato vorrebbe dargli una forma più tonda; si possono ingentilire i tratti applicando il blush sul punto più sporgente della guancia, rendendo così meno marcati gli spigoli del volto. Applicate il prodotto con movimenti circolari e, al tempo stesso, sfumate un po’ di terra verso le tempie: il viso apparirà più dolce e allungato.

Il blush per un viso a cuore

Il viso a cuore o triangolare si distingue per una fronte ampia e un mento stretto e appuntito: come armonizzare questi tratti con il makeup? In questo caso potete stendere il blush sui pomelli sfumandolo in orizzontale, lasciando un tocco di colore più intenso verso le tempie e più delicato sullo zigomo. Potete poi applicare un po’ di blush sulle guance per rimpolpare il volto.

Vi abbiamo convinto a inserire il fard nel vostro trucco viso? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄