DISCHETTI STRUCCANTI LAVABILI | Tutto quello che bisogna sapere

I pad di cotone sono molto comodi, ma non proprio ecologici. Perchè non coniugare praticità e spirito green con i dischetti struccanti lavabili? Ecco tutto quello che c'è da sapere!

I dischetti per struccarsi in cotone sono una grande comodità, ma non possiamo negare che costituiscano uno spreco e che siano inquinanti. In media ne usiamo due o tre al giorno, provate voi a fare un calcolo di quanti ne finiscono nella spazzatura ogni anno! E non è tutto: il cotone, prima di arrivare nei nostri beauty case, subisce molti processi chimici per sbiancarli e questo ha un forte impatto negativo sull’ambiente.
Quale può essere la soluzione? Sicuramente non quella di non struccarsi o di farlo in maniera meno accurata per usare meno dischetti! Il primo passo verso una beauty routine più green e sostenibile potrebbe essere costituito dai dischetti struccanti lavabili, che possono essere riutilizzati fino a 300 volte. Un bel risparmio, oltre che un gesto amico dell’ambiente, vero? Vediamo tutto quello che c’è da sapere sull’argomento!

Le tipologie di dischetti struccanti lavabili

Sembra un accessorio abbastanza semplice, eppure se deciderete di passare ai dischetti struccanti lavabili avrete solo l’imbarazzo della scelta. Ce ne sono infatti diverse tipologie:

  • dischetti riutilizzabili in cotone bio, generalmente non sbiancati;
  • dischetti in bambù, che grazie alla loro texture hanno anche una leggera azione esfoliante;
  • dischetti struccanti in bambù e cotone, molto morbidi ed efficaci;
  • dischetti lavabili in microfibra, ideali per le pelli molto delicate;
  • dischetti in canapa o in bambù e canapa, che offrono anche un leggero effetto scrub.

Le forma più gettonata è quella rotonda di circa 4/5 centimetri di diametro, ma non è raro trovarli di forma quadrata oppure più grandi, fino ad una misura extra large per detergere il viso con poche passate.

Dischetti struccanti lavabili Tutto quello che bisogna sapere


Leggi anche:

Come si usa il guanto di crine? I consigli per uno scrub perfetto


Come usare i dischetti struccanti lavabili?

L’uso dei dischetti struccanti riutilizzabili è davvero semplice e veloce. La prima cosa da fare è inumidire il dischetto con un po’ di acqua tiepida e strizzarlo per rimuovere l’eccesso di acqua. Si può poi utilizzare il dischetto così, solo inumidito, per rimuovere un trucco leggero, oppure applicare sopra un po’ di detergente o di struccante sul lato morbido del pad per rimuovere il trucco più ostinato o per una detersione più profonda. Appoggiatelo sulla parte da struccare, ad esempio l’occhio, e lasciatelo in posa per qualche secondo, per poi massaggiare delicatamente per rimuovere ogni traccia di makeup. Potete usare poi l’altro lato del dischetto per detergere il resto del viso, sempre massaggiando con leggeri movimenti circolari.

Dischetti struccanti lavabili Tutto quello che bisogna sapere

Dischetti Struccanti Riutilizzabili 24 Pezzi, Dischetti Struccanti Lavabili Bambù, con Fascia per Capelli e Sacco per il Bucato, Cuscinetti per Struccare Zero Waste Perfetto per Pulizia Viso
  • 【La scelta migliore per i struccante】 Questi dischetti struccanti lavabili in fibra di bambù e...
  • 【Sostenibile ed Ecologico】Questo set contiene 12 dischetti struccanti in pile polare morbido e...
  • 【Adatto ad Ogni Pelle】Materiale morbido e piacevole, può essere utilizzato su viso, occhi,...

Leggi anche:

GUIDA ALLO STRUCCANTE | Le diverse tipologie e come scegliere il più adatto


Come lavare i dischetti struccanti?

La principale caratteristica di questi dischetti struccanti è proprio quella di essere lavabili e quindi riutilizzabili praticamente all’infinito. Ma come lavarli senza rovinarli, per farli durare più a lungo? In genere questi pad sono venduti insieme ad una bustina o ad un sacchettino in cotone o in lino che non serve solo a contenerli, ma anche a lavarli senza “perderli” in lavatrice. Basterà quindi metterli in questo sacchettino e lavarli insieme ai bianchi ad una temperatura di 60/90 gradi. Per rimuovere le macchie di trucco più ostinate potete anche strofinare una saponetta sopra il pad e sciacquarlo, in modo che il lavaggio in lavatrice risulti più efficace. Se fatta non appena rimosso il makeup, questa operazione eviterà che il trucco penetri nel tessuto, rendendo il lavaggio più semplice.
Essendo realizzati in tessuti naturali, i pad struccanti lavabili possono essere asciugati anche con l’asciugatrice.Come lavare dischetti struccanti lavabili

Come realizzare dischetti struccanti fai da te

Vista la loro estrema semplicità, nulla vi vieta di provare a fare dei dischetti struccanti fai da te, soprattutto se avete una buona manualità. Saranno ancora più ecologici ed economici, dal momento che utilizzerete quello che già avete in casa e che sembra destinato ad essere buttato! Per realizzarli, infatti, vi basterà prendere un vecchio asciugamano in microfibra e ritagliarne dei dischetti rotondi o quadrati, come preferite. Non vi resterà che accoppiare due di questi ritagli e cucirli insieme per avere dei dischetti struccanti fai da te!

Vi abbiamo convinto a passare ai dischetti struccanti lavabili? Fateci sapere come è andata sui nostri canali social!
Redazione Trucchi.tv💄