LAYERING | Cos’è e quali sono i benefici per la pelle

Il layering è una tecnica skincare che viene dall'Oriente e che consiste in una sapiente stratificazione dei prodotti di bellezza: vediamo insieme tutto quello che c'è da sapere!

Nel mondo della skincare innovazione e novità si susseguono ad un ritmo spesso incalzante, ma c’è un trend che ha catturato l’attenzione e la curiosità di donne in tutto il mondo: il layering. Questa tecnica, che affonda le sue radici nella tradizione della bellezza asiatica, sta rapidamente conquistando anche l’Occidente, diventando sempre più popolare tra le appassionate di bellezza e cura della pelle. Ma cos’è esattamente il layering? In poche parole, è l’arte di applicare i prodotti per la cura della pelle in un ordine specifico e stratificato per massimizzare i loro benefici. Questo approccio metodico non solo ottimizza l’efficacia di ogni prodotto, ma trasforma anche la routine di bellezza in un rituale quasi meditativo, un momento di cura personale che va oltre la semplice applicazione di creme e sieri. Il fascino del layering risiede nella sua capacità di essere personalizzato per ogni tipo di pelle, offrendo soluzioni mirate per esigenze diverse, da quelle della pelle secca a quelle della pelle grassa e così via. Vediamo insieme come il layering skincare può trasformare la nostra routine di bellezza e regalarci una pelle più sana, luminosa e giovane.

Cos’è il layering?

Il layering si sta affermando come una tecnica di cura della pelle tanto efficace quanto raffinata. Ma cosa significa esattamente “layering” nel contesto della skincare? Letteralmente, il termine inglese “layering” si traduce in “stratificazione“, e questa è la chiave per comprendere questa pratica: si tratta di applicare i prodotti per la cura della pelle in sequenza stratificata, uno strato dopo l’altro. Questa tecnica, che ha le sue radici nelle tradizioni di bellezza asiatiche, in particolare in quelle giapponesi e coreane, si basa sull’idea che l’applicazione di più prodotti in un ordine specifico possa non solo aumentare l’efficacia di ciascun prodotto, ma anche permettere alla pelle di assorbire meglio i nutrienti e gli ingredienti attivi.

Ogni strato ha un suo scopo specifico, dalla pulizia alla tonificazione, dall’idratazione alla protezione; si crea così un regime completo che si adatta alle esigenze di ogni tipo di pelle. In Giappone il layering è conosciuto come “Kesho no Junjo”, che significa “l’ordine del trucco”, e risale a secoli fa. Tradizionalmente le donne giapponesi seguivano un regime di bellezza molto dettagliato e meticoloso, che includeva vari passaggi, dalla pulizia all’idratazione della pelle. Questa attenzione meticolosa alla cura della pelle è stata tramandata di generazione in generazione, evolvendosi nel moderno concetto di layering. In Corea questa pratica è altrettanto radicata e viene spesso associata alla famosa “routine in 10 passaggi della skincare coreana“, che ha guadagnato popolarità a livello globale e che include la doppia detersione, l’uso di tonici, essenze, sieri, maschere, creme per gli occhi, idratanti e protezione solare. Questa routine enfatizza l’importanza di trattare la pelle con delicatezza e precisione, utilizzando una serie di prodotti specifici nel giusto ordine e in base alla loro texture, dai quelli più leggeri e di rapido assorbimento a quelli più ricchi, ciascuno con un ruolo ben definito.

Leggi anche

SKINCARE COREANA | Che cos’è e i 10 STEP per iniziarla

I benefici del layering

Quando si parla di layering nella skincare, spesso ci si concentra sul processo e sulla sequenza dei prodotti, ma è altrettanto importante esplorare i benefici tangibili che questa pratica può apportare alla salute e all’aspetto della pelle. Il layering non è solo un rituale di bellezza; è una strategia efficace per ottimizzare l’effetto di ogni prodotto utilizzato, garantendo che la pelle riceva il massimo dei benefici. Vediamo insieme alcuni dei principali benefici!

Miglioramento dell’idratazione

Uno dei principali vantaggi del layering è l’incremento dell’idratazione della pelle. L’applicazione di prodotti in strati consente di sigillare l’idratazione, garantendo che la pelle rimanga idratata più a lungo. Questo è particolarmente vantaggioso per chi ha la pelle secca o disidratata, ma è benefico per tutti i tipi di pelle, poiché una buona idratazione è fondamentale per mantenere la pelle sana e luminosa.

Leggi anche

Doppia detersione, che cos’è e come funziona?

Assorbimento ottimizzato

Il layering favorisce l’assorbimento ottimale degli ingredienti attivi. Applicando i prodotti in un ordine specifico, dalla consistenza più leggera a quella più ricca, si facilita la penetrazione degli ingredienti nella pelle, massimizzando i loro effetti.

Personalizzazione del trattamento

Il layering permette una personalizzazione estrema della routine di skincare. Ogni prodotto può essere scelto in base alle esigenze specifiche della pelle, che si tratti di combattere l’invecchiamento, ridurre l’acne, lenire la pelle sensibile o altro. Questo approccio su misura assicura che ogni aspetto della cura della pelle venga eseguito in modo efficace.

Effetti anti-invecchiamento

L’uso regolare di una routine di layering può avere effetti visibili sul rallentamento dei segni dell’invecchiamento. La combinazione di prodotti come sieri antiossidanti, creme idratanti e trattamenti specifici per gli occhi può ridurre la comparsa di linee sottili, rughe e altri segni dell’età.

Barriera cutanea rinforzata

Il layering contribuisce a rafforzare la barriera cutanea, proteggendo la pelle dagli agenti esterni dannosi come inquinamento, raggi UV e stress ambientali. Una barriera cutanea sana è essenziale per mantenere la pelle in buone condizioni e prevenire problemi come secchezza, irritazioni e sensibilità.

Leggi anche

SKINCARE COREANA | Il metodo 7 skin per applicare il tonico

Benefici specifici per diversi tipi di pelle

Il layering, con la sua flessibilità e personalizzazione, offre vantaggi specifici per ogni tipo di pelle; comprendere come adattare questa tecnica ai diversi bisogni cutanei può migliorare notevolmente l’efficacia della nostra routine di skincare. Ecco come il layering può essere ottimizzato per diversi tipi di pelle:

  • pelle secca: per chi ha la pelle secca il layering può essere un toccasana. L’uso di prodotti idratanti e nutrienti in sequenza aiuta a trattenere l’idratazione e a ripristinare i lipidi essenziali della pelle. Si consiglia di iniziare con un siero idratante, seguito da una crema ricca e infine un olio viso per sigillare l’idratazione;
  • pelle grassa: la pelle grassa può trarre grande beneficio da un layering mirato a controllare la produzione di sebo e a prevenire l’occlusione dei pori. È importante scegliere prodotti leggeri e non comedogenici. L’uso di un tonico equilibrante seguito da un siero opacizzante e una crema gel leggera può aiutare a mantenere la pelle fresca e senza lucidità;
  • pelle mista: nel caso della pelle mista, il layering deve bilanciare le esigenze delle zone secche e di quelle grasse. Può quindi essere utile usare un siero idratante su tutto il viso, concentrando l’attenzione su creme più ricche sulle zone secche e prodotti leggeri sulle zone grasse. Questo approccio mirato assicura che ogni area del viso riceva la cura di cui ha bisogno;
  • pelle sensibile: la pelle sensibile richiede un layering delicato, con prodotti formulati per lenire e ridurre l’irritazione. È consigliabile scegliere prodotti con pochi ingredienti, privi di profumi e alcol. Un siero lenitivo seguito da una crema barriera può aiutare a proteggere la pelle sensibile dagli agenti esterni;
  • pelle matura: per la pelle matura, il layering può concentrarsi su prodotti anti-invecchiamento. L’uso di sieri con antiossidanti, retinolo o acido ialuronico, seguiti da creme nutrienti e ricche, può aiutare a ridurre i segni dell’età e a migliorare l’elasticità della pelle.

Layering

La routine di layering

La routine di layering è un processo che, se eseguito correttamente, può trasformare la pelle, rendendola più sana, luminosa e giovane. Questa tecnica consiste nell’applicare i prodotti per la cura della pelle in un ordine specifico, permettendo a ciascun prodotto di essere assorbito efficacemente e di agire al meglio. Ecco una guida passo dopo passo per introdurre il layering nella nostra routine quotidiana:

  • pulizia: iniziate sempre con una pulizia profonda. Questo passaggio rimuove trucco, impurità e sebo in eccesso, preparando la pelle ad assorbire i prodotti successivi. Per una pulizia più efficace, considerate la doppia detersione, specialmente se siete solite applicare trucco o filtri solari resistenti;
  • tonico: dopo la pulizia, applicate un tonico. Questo aiuta a ripristinare il pH della pelle e a prepararla per i prodotti successivi. Scegliete un tonico adatto al vostro tipo di pelle;
  • essenza: è un passaggio opzionale, ma comune previsto nel layering orientale. L’essenza è un prodotto idratante leggero che aiuta a idratare e a preparare la pelle per i sieri;
  • siero viso: i sieri sono formulati con concentrazioni elevate di ingredienti attivi. Scegliete un siero che si concentri sulle vostre principali necessità per la pelle, come l’idratazione o la luminosità;
  • crema per il contorno occhi: la pelle intorno agli occhi è delicata e richiede un trattamento specifico. Applicate una crema contorno occhi per idratare e proteggere questa zona;
  • crema idratante: una buona crema idratante sigilla l’idratazione e gli ingredienti attivi nella pelle. Anche in questo caso è necessario scegliere una formula che si adatti al proprio tipo di pelle;
  • protezione solare: infine applicate un filtro solare. Questo è un passaggio cruciale per proteggere la pelle dai danni dei raggi UV, una delle principali cause dell’invecchiamento cutaneo.

La chiave del successo nel layering è la costanza e l’ascolto delle esigenze della propria pelle. Potrebbe essere necessario un po’ di tempo per vedere i risultati, ma con pazienza e dedizione la pelle trarrà grandi benefici!

Leggi anche

ESSENZA VISO | Cos’è, come e quando si usa?

Come scegliere i prodotti giusti

Una componente cruciale del successo del layering è la scelta dei prodotti adatti. La scelta dei prodotti giusti non solo garantisce l’efficacia della routine, ma previene anche problemi come irritazioni o interazioni negative tra ingredienti. Ecco alcuni consigli per orientarvi nella scelta dei prodotti per il vostro layering:

  • conoscere il proprio tipo di pelle: prima di tutto è fondamentale comprendere il proprio tipo di pelle. Che sia secca, grassa, mista, sensibile o matura, ogni tipo di pelle ha esigenze specifiche. Questa consapevolezza vi guiderà nella scelta dei prodotti più adatti, ma non esitate a chiedere il parere di un dermatologo in caso di dubbi;
  • ingredienti di qualità: cercate prodotti con ingredienti di alta qualità e formulazioni che siano efficaci per le vostre esigenze specifiche. Gli ingredienti come l’acido ialuronico per l’idratazione, il retinolo per le esigenze della pelle matura e la niacinamide per il controllo del sebo sono esempi di componenti efficaci in diverse formule;
  • evitare ingredienti irritanti: fate attenzione agli ingredienti che possono causare irritazioni o allergie. Evitate prodotti con alcol, profumi e coloranti artificiali, soprattutto se avete la pelle sensibile;
  • consistenza dei prodotti: quando si tratta di layering, l’ordine di applicazione è basato principalmente sulla consistenza dei prodotti. Iniziate con i prodotti più leggeri come i sieri e terminate con quelli più pesanti, come le creme idratanti;
  • personalizzazione: non esiste una “taglia unica” nel layering. Personalizzate la vostra routine in base alle esigenze stagionali, alle condizioni della pelle e ai cambiamenti ormonali. Ascoltate la vostra pelle e adattate la routine di conseguenza;
  • testare i prodotti: prima di integrare un nuovo prodotto nella vostra routine, è consigliabile fare un patch test per assicurarsi che non ci siano reazioni avverse.

La scelta dei prodotti giusti è un processo che può richiedere tempo e sperimentazione. Non abbiate fretta e date alla vostra pelle il tempo di adattarsi e di mostrare i risultati!

Layering

Errori comuni e come evitarli

Il layering può essere estremamente benefico per la pelle, ma ci sono alcuni errori comuni che possono comprometterne l’efficacia o addirittura causare problemi cutanei. Ecco una panoramica degli errori più frequenti e dei consigli su come evitarli:

  • uso di troppi prodotti: uno degli errori più comuni è l’uso eccessivo di prodotti. Questo può sovraccaricare la pelle, portando a ostruzione dei pori e irritazioni. È importante adottare un approccio minimalista e utilizzare solo i prodotti necessari, aggiungendone altri solo se è necessario;
  • ordine sbagliato di applicazione: applicare i prodotti nel giusto ordine è fondamentale per il successo del layering. L’errore di applicare prima un prodotto più pesante può impedire l’assorbimento di quelli più leggeri. Ricordate: iniziate sempre dai prodotti con la consistenza più leggera e procedete verso quelli più ricchi;
  • non dare tempo ai prodotti di assorbirsi: è importante dare a ogni prodotto il tempo di essere assorbito prima di applicare il successivo. L’applicazione affrettata può ridurre l’efficacia del layering; prendetevi quindi un momento tra un passaggio e l’altro per permettere alla pelle di assorbire completamente ogni prodotto;
  • ignorare le reazioni della pelle: la pelle può reagire negativamente a nuovi prodotti o a combinazioni di ingredienti. Ignorare segni come rossore, prurito o eruzioni cutanee può portare a problemi più gravi, quindi ascoltate la vostra pelle e interrompete l’uso di prodotti che causano irritazioni;
  • non aggiornare la routine stagionalmente: la pelle ha esigenze diverse a seconda della stagione. Potrebbe ad esempio essere necessario utilizzare prodotti più idratanti in inverno e più leggeri in estate. Adattare la routine di layering alle condizioni climatiche è essenziale per mantenere la pelle in buona salute;
  • trascurare la protezione solare: non applicare la protezione solare è un errore grave. Il sole può causare danni significativi alla pelle, indipendentemente dalla stagione. Assicuratevi di concludere la vostra routine di layering con un buon filtro solare.

Il layering è più di una semplice tendenza nel mondo della bellezza: è una pratica che, se eseguita correttamente, può portare a una trasformazione significativa della salute e dell’aspetto della pelle. Voi già seguite questa routine di bellezza oppure comincerete a farlo? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄

Potrebbe piacerti