ACIDO SALICILICO | come usarlo per la bellezza della pelle?

Probabilmente tutte noi o quasi conosciamo l'acido salicilico come rimedio contro la febbre, ma sapevate che si può usare anche per la bellezza della pelle? Ecco cosa bisogna sapere!

Tutte noi o quasi conosciamo l’acido salicilico sotto forma di Aspirina, cioè un farmaco capace di abbassare la febbre e ridurre le infiammazioni. Ma sapevate che è anche uno degli acidi più utilizzati per la bellezza della nostra pelle? Vediamo insieme tutti gli usi per la nostra bellezza di questa sostanza che si trova in natura!

Cos’è l’acido salicilico?

L’acido salicilico è una sostanza che si trova in natura in molte piante, come ad esempio il salice bianco, e in alcuni frutti. La sue proprietà sono conosciute fin dai tempi più antichi: basti pensare che già Ippocrate faceva masticare corteccia di salice per curare diverse malattie! I primi studi scientifici giungono però verso la fine dell’Ottocento e poco dopo la Bayer comincia a sintetizzare l’acido acetil-salicilico, da allora conosciuto come Aspirina. Per uso farmacologico si usa appunto questo derivato dell’acido salicilico, che ha il pregio di non irritare la mucosa gastrica, mentre l’acido salicilico viene utilizzato in ambito cosmetico e dermatologico.

I benefici dell’acido salicilico per la pelle

Non tutti sanno, però che l’acido salicilico apporta numerosi benefici anche per la cura a la bellezza della pelle. Fa parte della categoria dei beta-idrossiacidi che, insieme agli alfa-idrossiacidi, costituisce la categoria degli acidi della frutta, molto usati per:

In generale, l’acido salicilico per la pelle ha proprietà cheratolitiche, cioè è in grado di sciogliere lo strato corneo della pelle senza intaccare le cellule sottostanti, e questo lo rende adatto a trattare acne lieve, psoriasi, imperfezioni della pelle, inspessimenti della cute, calli e verruche. Ha inoltre proprietà antisettiche, lenitive e cicatrizzanti.

Acido salicilico, come usarlo per la bellezza della pelle


Leggi anche:

PEELING CHIMICO | Che cos’è? Come Funziona? Ecco i diversi Acidi utilizzati


Si tratta quindi di un componente molto usato in ambito dermatologico e cosmetico, ovviamente in concentrazioni diverse a seconda del problema da trattare. Le creme a base di acido salicilico che si possono acquistare liberamente ne contengono una percentuale compresa tra l’1% e il 3%, in modo da sfruttarne le proprietà benefiche senza correre rischi, mentre nei prodotti ad uso esclusivamente medico la percentuale può raggiungere anche il 30%.
Per un uso quotidiano, ad esempio, potete puntare su uno struccante con acido salicilico dalla leggera azione esfoliante, che rimuova giorno dopo giorno impurità e sporcizia, mentre una volta alla settimana potete optare per un peeling con acido salicilico dall’azione delicata.
Se invece avete problemi dermatologici sarà un esperto e dovervi consigliare il trattamento più adatto e ad eseguirlo in ambulatorio con la massima attenzione.

Acido salicilico per il peeling

La principale funzione dell’acido salicilico per la pelle è quella cheratolitica – ricordate? – quella che serve a rimuovere lo strato più superficiale della pelle, che è costituito da cellule morte. È quindi facile capire come questa sostanza sia perfetta per effettuare un peeling che non arrivi agli strati più profondi del derma, rimuovendo però efficacemente impurità e cellule morte, appianando piccole rughe e riducendo imperfezioni e macchie cutanee. Dopo questo trattamento la pelle del viso non sarà solo più luminosa, ma anche più pronta a ricevere i trattamenti successivi, la cui efficacia risulterà maggiore.


Leggi anche:

PEELING CHIMICO DA FARE A CASA | Ecco i migliori prodotti in commercio


Acido salicilico, come usarlo per la bellezza della pelle

L’uso dell’acido salicilico contro l’acne

L’acido salicilico per l’acne è particolarmente efficace perchè è in grado di liberare i follicoli dalle cellule morte, permettendo alla pelle di respirare, e perchè la sua azione antibatterica contrasta l’infiammazione. Non dimentichiamo poi che questa sostanza ha proprietà lenitive e cicatrizzanti! L’applicazione costante di creme con acido salicilico darà i suoi risultati per i casi di acne live, mentre per casi più gravi sarà meglio ricorrere ad un dermatologo che possa usare prodotti più concentrati per contrastare il problema.

Ci sono controindicazioni?

Non ci sono vere e proprie controindicazioni all’uso dell’acido salicilico, a meno che non si sia allergici ai salicilati. Degli arrossamenti dopo l’applicazione sono abbastanza normali e tendono a sparire da soli nel giro di poco tempo. Bisogna però fare molta attenzione a non esporsi ai raggi UV, dal momento che dopo un trattamento a base di acido salicilico la pelle sarà più delicata e soggetta ai danni dei raggi del sole. Se proprio non potete fare a meno di uscire, assicuratevi di proteggere la cute con una protezione solare SPF50 o superiore.
L’applicazione di questa sostanza sulla pelle, inoltre, potrebbe interferire con i principi attivi di alcuni farmaci, come ad esempio eparine, naprossene, sulfamidici e farmaci per il diabete: per sicurezza chiedete sempre il parere del vostro medico prima di sottoporvi ad un trattamento.

Avete già usato l’acido salicilico per la bellezza della vostra pelle? Fateci sapere come è andata sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄