GOMITI SCREPOLATI | Tutte le cause e i rimedi più efficaci

Che fastidio i gomiti screpolati! Non si tratta solo di un problema estetico, ma di un campanello d'allarme che ci segnala qualcosa che non va nelle nostre abitudini quotidiane. Vediamo quindi tutte le cause e i rimedi!

I gomiti screpolati e secchi non sono solo antiestetici da vedere, ma possono anche essere il campanello d’allarme che segnala qualcosa che non va nella nostra alimentazione, nel nostro stile di vita oppure nella nostra skincare. Bisogna quindi capire prima di tutto quali sono le cause che determinano lo screpolamento dei nostri gomiti, per risolvere il problema alla radice e al tempo stesso lenire e idratare la zona con creme apposite o con rimedi naturali. Vediamo tutto quello che c’è da sapere!

Quali sono le cause dei gomiti screpolati?

La pelle dei gomiti, rispetto a quella che ricopre altre zone del nostro corpo, ha una particolarità: è infatti praticamente priva di ghiandole sebacee, cosa che li priva di una importante fonte di idratazione naturale. Proprio per questo motivo l’idratazione necessaria per la bellezza e la buona salute della pelle dei gomiti (come in generale di tutta la pelle del nostro corpo) dovrà provenire dall’alimentazione e da creme idratanti applicate con una certa costanza.

La tradizione indica tra le cause dei gomiti screpolati uno stress eccessivo e questo non è del tutto falso: uno stato di tensione, infatti, ci induce ad assumere abitudini poco sane, come ad esempio seguire una dieta poco bilanciata, priva di nutrienti e vitamine che aiutano la pelle a rimanere morbida e idratata. Bisognerebbe poi fare attenzione ai vestiti che indossiamo, soprattutto in inverno, quando le braccia sono maggiormente coperte e si tendono ad indossare vestiti più pesanti, che spesso però risultano troppo ruvidi per questa zona delicata. Sedersi con i gomiti appoggiati al tavolo, sia coperti dai vestiti sia nudi, non potrà che aggravare il problema.
Tra le altre cause dei gomiti screpolati possiamo poi citare:

  • detergenti e saponi troppo aggressivi;
  • una eccessiva esposizione al sole;
  • disturbi ormonali;
  • malattie della pelle come dermatosi, dermatiti e psoriasi

Gomiti screpolati bianchi, scuri o arrossati?

I gomiti secchi e screpolati non sono tutti uguali e bisogna osservarli per capire quello che ci vogliono comunicare sul nostro stato di salute. In particolare possiamo distinguere:

  • gomiti screpolati arrossati, che danno una fastidiosa sensazione di prurito nella zona circostante ai gomiti: è in genere il primo stadio della screpolatura ai gomiti e si può contrastare idratando bene e con regolarità la zona, resistendo alla tentazione di grattarsi;
  • gomiti screpolati bianchi: la colorazione bianca dei gomiti è indice di pelle poco idratata oppure di una malattia della pelle come dermatosi o psoriasi;
  • gomiti scuri: sono sintomo di un grado di secchezza davvero elevato.

Gomiti screpolati, tutte le cause e i rimedi più efficaci


Leggi anche:

11 Errori da non fare con la pelle secca


I rimedi naturali per i gomiti screpolati

Se il problema è solo la secchezza dei gomiti e non ci sono patologie della pelle, oltre ad una buona crema idratante si possono provare diversi rimedi naturali per ridare morbidezza e idratazione a questa zona così delicata. Tra i rimedi che si possono provare ci sono:

  • farina di avena o di riso, da amalgamare con un po’ di latte o di olio d’oliva per ottenere uno scrub naturale e delicatissimo che potrete usare anche tutti i giorni sulla pelle dei gomiti per eliminare le cellule morte. L’azione lenitiva ed emolliente di questi ingredienti, poi, idraterà la cute e attenuerà prurito e rossore;
  • il bicarbonato è un altro esfoliante naturale dall’azione leggermente più intensa, che eliminerà dai gomiti le cellule morte e restituirà ai gomiti il loro colore naturale;
  • il limone: si può usarne il succo oppure sfregarne delicatamente una fetta sui gomiti, lasciandola poi in posa per qualche minuto. La sua azione detergente darà nuova vita alla pelle dei gomiti screpolati;
  • il cetriolo: si può usare in alternativa o in aggiunta al limone. È particolarmente adatto per le pelli più sensibili, che possono essere irritate dall’azione più aggressiva del limone. Il cetriolo risulta anche più idratante e si può lasciare in posa sui gomiti anche per tutta la notte, fissando un piccolo impacco con un po’ di pellicola trasparente. Al mattino la vostra pelle sarà più liscia e idratata;
  • gli oli vegetali come l’olio di oliva, l’olio di mandorle e l’olio di cocco. Hanno tutti un alto contenuto di acidi grassi e di antiossidanti che riequilibrano, reidratano e nutrono anche la pelle più secca, come quella dei gomiti e dei talloni. Usarli è semplicissimo: basterà massaggiarne qualche goccia sulle zone interessate oppure fare un impacco serale da lasciare agire per tutta la notte;
  • il burro di Karitè è uno dei rimedi per i gomiti screpolati più efficaci: basta massaggiarne un po’ sulla zona e tenerla coperta per tutta la notte. Al mattino, dopo aver sciacquato con un po’ di acqua tiepida, potrete concludere l’operazione con un po’ di crema idratante.

Leggi anche:

BURRO DI KARITÈ | Usi e benefici per la pelle e i capelli


L’alimentazione per idratare la pelle

I rimedi naturali e le creme idratanti ci aiutano di sicuro a dare nuova vita ai nostri gomiti screpolati, ma cosa ne dite di regalare alla pelle un extra di idratazione con una alimentazione corretta e bilanciata? La regola numero uno è quella di bere almeno due litri di acqua ogni giorno, poi bisognerebbe inserire nella propria alimentazione:

  • mandorle, noci, nocciole e altra frutta a guscio ricca di vitamina E;
  • verdura a foglia verde;
  • alimenti ricchi di ferro come, ad esempio, spinaci e legumi;
  • pesce dall’alto contenuto di Omega-3;
  • alimenti ricchi di calcio.

Quali di questi rimedi per i gomiti screpolati proverete? Ne conoscete altri? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄