Tutto quello che c’è da sapere sull’OLIO ABBRONZANTE

Se avete una carnagione ambrata o una pelle già abbronzata e volete intensificare la tintarella in maniera sicura, l'olio abbronzante potrebbe essere quello che fa per voi. Vediamo cosa sapere!

A partire dagli anni Ottanta circa ha cominciato ad imporsi la moda della pelle dorata dal sole, che è sopravvissuta con fortune alterne fino ai giorni nostri. Con una differenza importante, però: adesso siamo consapevoli che i raggi del sole possono essere dannosi per la nostra pelle, quindi pur esponendoci al sole la proteggiamo con prodotti appositi che ci possano assicurare una tintarella sicura e ambrata, senza eritemi, scottature e irritazioni. Non mancano nemmeno i prodotti solari per chi vuole un’abbronzatura più intensa, ma sempre in sicurezza: l’olio abbronzante rientra sicuramente tra questi. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo argomento!

Cos’è l’olio abbronzante e a cosa serve?

L’olio abbronzante viene considerato un intensificatore solare o un acceleratore di abbronzatura, in grado di farci ottenere una tintarella più intensa e dorata e anche di prolungarla dopo l’estate. Si tratta quindi di un cosmetico utile per stimolare la produzione di melanina e al tempo stesso di idratare e nutrire intensamente la pelle, cosa che favorisce una bella abbronzatura, oltre a donarci una pelle morbida e luminosa. Tecnicamente si tratta di una miscela di oli vegetali dispersi in acqua che può contenere o meno un fattore di protezione solare SPF per proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari. Questo prodotto può essere usato su zone abbastanza ampie del corpo ed è in grado di assorbire (e non di riflettere, come accade per le creme solari) i raggi del sole, stimolando la produzione di melanina e quindi l’abbronzatura.

COCOSOLIS Choco – Super Abbronzante con Vitamina E, Olio Corpo Abbronzante – Crema solare Bio Oil per un’Abbronzatura Cioccolato – Sei oli naturali per una Pelle Sana e Radiosa - 110 ml
  • ☀️ UN’ABBRONZATURA DA SOGNO – Per un’abbronzatura rapida, omogenea e profonda al mare o al...
  • 🌸 INGREDIENTI BIO CERTIFICATI: Lo spray abbronzante abbina diversi oli bio pressati a freddo,...
  • ☀️ AL SOLE O NEL LETTINO ABBRONZANTE: Applica l’olio abbronzante prima di prendere il sole o...

Leggi anche:

I migliori integratori per l’abbronzatura


Per chi è adatto e quando usarlo?

La texture oleosa e setosa dell’olio abbronzante è ideale per zone del corpo estese come gambe e braccia, che sono anche le parti più soggette a secchezze e desquamazione. Meglio evitare di applicarlo sul viso, che ha invece bisogno di texture diverse, in crema o in gel, e soprattutto di una protezione solare più elevata. È adatto a quasi tutti i tipi di pelle, ad esclusione di quelle acneiche e grasse che potrebbero risultare eccessivamente appesantite.
Bisognerebbe applicarlo prima dell’esposizione al sole, ma non nei primi giorni di esposizione solare: meglio aspettare qualche giorno, in modo da procedere in maniera graduale con la tintarella. Anche in questo modo, però, è un prodotto adatto per chi ha la pelle già scura in maniera naturale, mentre chi ha la carnagione chiara dovrebbe puntare su un prodotto con un fattore di protezione solare più elevato per evitare scottature. In alcuni casi è possibile applicare questi oli anche sui capelli, ma l’indicazione deve essere riportata sull’etichetta in maniera esplicita, altrimenti si rischia di rovinare la chioma.

Tutto quello che c'è da sapere sull'olio abbronzante

Come usare l’olio abbronzante?

L’olio abbronzante, sia che abbiate scelto un olio abbronzante con protezione solare sia che abbiate scelto un prodotto senza fattore di protezione, deve essere applicato sulla pelle perfettamente pulita. Meglio quindi rimuovere ogni traccia di sabbia, cloro e salsedine dalla pelle prima di applicare l’olio sulla pelle! Non esagerate con la quantità di prodotto: versatene una piccola quantità sul palmo della mano oppure vaporizzatene un po’ sulla pelle, poi massaggiatelo dal basso verso l’alto fino a quando non si sarà completamente assorbito. Potete insistere particolarmente sui punti che necessitano di maggiore idratazione, come ad esempio i gomiti e le ginocchia. Se la tipologia di olio abbronzante che avete scelto lo consente potete spruzzarne una piccola quantità anche sui capelli per proteggerli dai raggi del sole, dal cloro e dalla salsedine, rendendoli meno crespi e più disciplinati. Ricordatevi di spalmare l’olio sulla pelle asciutta e non lesionata e di ripetere l’applicazione dopo ogni bagno, proprio come fareste per la crema solare.


Leggi anche:

ABBRONZATURA A MACCHIE | Cosa fare per un colorito uniforme?


Come scegliere l’olio abbronzante?

Come tutti i prodotti che devono essere spalmati sulla pelle, anche l’olio abbronzante deve essere di buona qualità, soprattutto perché avrà l’importante compito di proteggere la nostra pelle dai raggi del sole! Ci sono poi alcune caratteristiche che possiamo tenere in considerazione al momento della scelta:

  • il proprio tipo di pelle e le sue esigenze specifiche;
  • la texture del prodotto, che dovrebbe essere leggera e in grado di assorbirsi rapidamente senza lasciare tracce di unto sulla pelle;
  • il fatto che sia waterproof, quindi resistente all’acqua, è un punto a favore, anche se sarebbe meglio ripetere comunque l’applicazione dopo ogni bagno;
  • il fattore di protezione SPF per proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari. A questo punto bisogna prestare particolare attenzione perché ci sono oli abbronzanti con protezione bassa, media o alta, ma anche senza protezione. Nell’ultimo caso è quindi necessario abbinare l’olio ad una crema di protezione solare;
  • l’Inci, che dovrebbe essere verificato prima di ogni acquisto per controllare che il prodotto che stiamo acquistando contenga ingredienti ben tollerati dalla nostra pelle. Un buon olio solare può contenere, ad esempio, ingredienti in grado di stimolare la produzione di melanina come il betacarotene e oli idratanti e nutrienti come quello di cocco o di jojoba.
Offerta
Australian Gold Olio Secco Intensificatore Solare - 237 ml
  • Olio secco
  • Non contiene oli minerali, paraffina, paba, alcol
  • Non unge

Olio abbronzante o crema solare?

Spesso ci si chiede quali siano le differenze tra crema abbronzante e olio abbronzante e quale sia il prodotto più adatto per le proprie vacanze. La scelta andrà fatta in base alle proprie preferenze e soprattutto al proprio tipo di pelle, ma ci sono alcune caratteristiche da tenere in considerazione al momento della scelta:

  • la crema solare ha in genere un fattore SPF di protezione solare che può essere anche molto elevato, arrivando a 50+. Si rivela quindi adatta per ogni tipo di pelle, anche la più chiara. L’olio abbronzante con protezione solare non arriva comunque ad un SPF così elevato ed è quindi più adatto a chi ha una carnagione più scura o ad una pelle già abbronzata;
  • la texture della crema può essere più o meno fluida ma è comunque più densa di quella dell’olio, che ha una consistenza fine che si assorbe rapidamente senza lasciare tracce sulla pelle.

Tutto quello che c'è da sapere sull'olio abbronzante

Se volete esaltare al massimo la vostra abbronzatura e avete un tipo di pelle che si presta bene all’utilizzo di questo tipo di prodotto potreste optare per una crema solare nei primi giorni di esposizione ai raggi del sole, per poi passare ad un olio abbronzante quando sarà già leggermente colorita.

Voi siete fan dell’olio solare oppure preferite farne a meno? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv 💄

Potrebbe piacerti