CRACKERS di SEMI SENZA FARINA | Ricetta facile e veloce

I crackers fatti in casa con semi sono uno snack sano ma anche molto pratico perché si abbina con tantissimi alimenti come formaggi, hummus oppure con zuppe e passate. Inoltre i crackers ai semi sono facili da preparare.

I crackers fatti in casa sono buoni e gustosi, un vero viaggio culinario che ci porterà a scoprire come realizzare questi deliziosi e salutari crackers ai semi. Questa ricetta non solo è semplice e veloce da preparare, ma offre anche un’alternativa gustosa e nutriente ai tradizionali snack confezionati. I crackers che stiamo per preparare sono ricchi di semi come chia, girasole, zucca, sesamo e lino, ognuno dei quali apporta il proprio insieme unico di benefici per la salute, tra cui fibre, proteine e acidi grassi essenziali.

Questi crackers sono perfetti per chi cerca uno snack salutare, per chi segue una dieta vegana o semplicemente per chi ama sperimentare in cucina. Sono ideali da gustare da soli, come base per formaggi o hummus, o come accompagnamento per zuppe e insalate. Inoltre, la ricetta è facilmente personalizzabile in base ai propri gusti o esigenze dietetiche. Iniziamo la nostra ricetta per fare crackers con semi a casa e a creare uno snack che delizierà il nostro palato e nutrirà il nostro corpo!

Ingredienti necessari per fare i crackers con semi

Nella nostra ricetta dei crackers con semi, ogni ingrediente è stato scelto non solo per il suo sapore unico, ma anche per i suoi benefici nutrizionali. Ecco un elenco degli ingredienti e delle loro principali proprietà:

Semi di Chia: Ricchi di fibre, proteine e acidi grassi omega-3, i semi di chia sono noti per migliorare la salute digestiva e cardiovascolare. Inoltre, sono una buona fonte di antiossidanti e minerali come calcio, magnesio e ferro.

semi di chia

Sevenhills Wholefoods Semi di Chia Crudi Biologici 1.8kg
  • Varietà biologica, coltivata naturalmente senza utilizzo di pesticidi
  • Da mangiare interi o macinati, in aggiunta a pietanze e bevande dolci o salate, possono essere...
  • Crudi, lavorati a temperature inferiori ai 45°C per preservare vitamine e minerali

Semi di Girasole: Questi semi sono una fonte eccellente di vitamina E, un potente antiossidante. Contengono anche acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, utili per la salute del cuore, oltre a minerali come magnesio e selenio.

Semi di girasole

KoRo - Semi di girasole bio | 2 kg
  • 100 % semi di girasole da agricoltura biologica
  • Fonte di proteine vegetali (23 g/100 g)
  • Adatti anche alla germinazione

Semi di Zucca: Ricchi di magnesio, ferro, zinco e fibre, i semi di zucca sono ottimi per la salute del cuore e del sistema immunitario. Offrono anche una buona dose di proteine vegetali.

Semi di zucca

Offerta
Dalia Bio - Semi di zucca BIO sgusciati crudi 500g - Provenienza Austria (Stiria) | naturali, senza sale
  • Confezione da 500 g
  • Provenienza austria (stiria)
  • Ricco di fibre alimentari, più di 80% di acidi grassi insaturi, vitamina e, beta carotene,...

Sesamo: Questi piccoli semi sono una fonte di calcio, magnesio, zinco, fibre, ferro, Vitamina B6 e proteine. Sono utili per la salute delle ossa e possono aiutare a ridurre il colesterolo.

Sesamo

Oltresole - Semi di Sesamo Bianco Biologici 1 Kg - oleosi bio crudi, al naturale, decorticato non tostato, ideale da utilizzare negli impasti o aggiunti ad insalate, formato famiglia
  • I semi di sesamo bianchi dell'azienda Oltresole sono biologici crudi e decorticati sono ottimi come...
  • Questi semi sono ricchi di sostanze nutritive: vitamine del gruppo B, sali minerali come magnesio,...
  • I semi di sesamo bianchi decorticati possono essere mangiati anche al naturale.

Semi di Lino: Conosciuti per il loro alto contenuto di acidi grassi omega-3 e fibre, i semi di lino possono aiutare a migliorare la salute digestiva e ridurre il rischio di malattie cardiache. Sono anche una buona fonte di lignani, che hanno proprietà antiossidanti.

Semi di lino

Oltresole - Semi di Lino Biologici 1 Kg - semi oleosi bio crudi, interi e scuri, ricchi di minerali e fibre, versatili in cucina, confezione ideale per famiglie
  • I Semi di Lino scuri Oltresole sono 100% biologici, provenienti da coltivazione controllata e...
  • Disponibile nella confezione ideale per un consumo famigliare da 1 kg il Semi di Lino scuri BIO...
  • I semi di lino BIO Oltresole, sono un alimento energetico, salutare e genuino, da integrare nel...

Acqua Bollente: Utilizzata per legare gli ingredienti e attivare il processo di gelificazione dei semi di chia e lino, rendendo l’impasto più maneggevole e compatto.

Sale, Pepe e Origano: Queste spezie non solo aggiungono sapore ai crackers, ma portano anche i loro benefici. Il pepe, ad esempio, migliora la digestione, mentre l’origano è noto per le sue proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie.

Questi ingredienti combinati creano non solo crackers di semi senza farina deliziosi e croccanti, ma anche uno snack ricco di nutrienti che può essere un ottimo complemento a una dieta equilibrata o per chi segue una dieta chetogenica.

Leggi anche

ACIDI GRASSI | Cosa sono e in quali alimenti li troviamo

Preparazione dei Crackers

Creare l’impasto per i nostri crackers con semi è un processo semplice e veloce che possiamo realizzare anche con i piccoli di casa. Ci servirà una ciotola e dei cucchiai dosatori per poter prelevare il giusto quantitativo di ciascun ingrediente e non perdere troppo tempo con la bilancia. Ecco i passaggi dettagliati per preparare l’impasto dei nostri crackers fatti in casa:

  1. Mescolare i semi: Inizia combinando 1/4 di tazza di semi di chia, 1/4 di tazza di semi di girasole, 1/3 di tazza di semi di zucca, 1/3 di tazza di sesamo e 1/3 di tazza di semi di lino in una ciotola capiente. Poi mescoliamo bene per distribuire uniformemente i vari semi.
  2. Aggiungere l’acqua bollente: Versiamo con attenzione 1 tazza di acqua bollente sugli ingredienti secchi. L’acqua calda aiuterà ad “attivare” i semi di chia e lino, che inizieranno a gelificarsi e a legare insieme gli altri ingredienti.
  3. Condire l’Impasto: Aggiungiamo sale, pepe e origano a piacere per aggiungere sapore, ma anche profumo all’impasto. Mescoliamo bene per assicurarci che le spezie siano distribuite uniformemente ma si può anche sperimentare con altre spezie a nostro piacere come l’aglio o la cipolla in polvere.
  4. Lasciare Riposare l’Impasto: Lasciamo riposare l’impasto per circa 15-20 minuti, durante questo tempo, i semi di chia e di lino assorbiranno l’acqua e l’impasto diventerà più spesso e maneggevole.
  5. Preparare la Teglia: Nel frattempo, prepariamo una teglia rivestendola con carta da forno, questo eviterà che l’impasto si attacchi e renderà più facile rimuovere i crackers ai semi una volta cotti.
  6. Stendere l’Impasto: Versiamo l’impasto sulla teglia preparata e con una spatola o il dorso di un cucchiaio lo stendiamo uniformemente, cercando di ottenere uno spessore costante di circa mezzo centimetro per garantire una cottura uniforme.
  7. Pre-riscaldare il Forno: Mentre l’impasto riposa, accendiamo il forno a 200 gradi, questo assicurerà che i crackers inizino a cuocere immediatamente una volta inseriti nel forno.
  8. Cottura: Inforniamo i crackers e li cuociamo per circa 30 minuti o fino a quando non diventano dorati e croccanti. Il tempo di cottura può variare a seconda del forno, quindi è sempre meglio tenere d’occhio i crackers verso la fine della cottura.
  9. Raffreddamento e buona appetito: Una volta cotti, lasciamo raffreddare i crackers sulla teglia prima di romperli in pezzi. Serviamoli come snack salutare o come accompagnamento per zuppe, vellutate, hummus oppure come base per uno snack sano e gustoso abbinato con una fonte proteica come il salmone, la bresaola, la fesa di tacchino oppure un uovo in camicia.

Seguendo questi passaggi, otterrai dei crackers con semi croccanti, nutrienti e deliziosi, perfetti per uno snack salutare o per accompagnare i nostri pasti.

 

Conservazione e Durata

Dopo aver dedicato tempo e passione alla preparazione dei nostri crackers ai semi, è naturale volerli conservare al meglio per godere della loro croccantezza il più a lungo possibile. La chiave per mantenere i crackers freschi e gustosi risiede nel modo in cui li conserviamo. Prima di tutto, è fondamentale lasciarli raffreddare completamente perché metterli via ancora caldi potrebbe farli diventare molli, a causa della condensa che si forma all’interno del contenitore.

Una volta raffreddati, il passo successivo è scegliere il giusto contenitore. I contenitori ermetici sono i migliori amici dei crackers: tengono fuori l’umidità e preservano quella deliziosa croccantezza che li rende così irresistibili. Che si tratti di un barattolo di vetro o di un contenitore di plastica, l’importante è che si chiuda bene.

Amazon Basics contenitori per alimenti ermetici quadrati, in plastica senza BPA, 10 unità, confezione da 1, Trasparente
  • Contenitori ermetici per la conservazione degli alimenti per mantenere freschi più a lungo i cibi...
  • Include un set da 10 contenitori di plastica rettangolari impilabili (10 contenitori trasparenti e...
  • Le dimensioni includono (2) 4 quarti, (2) 2,5 quarti, (2) 1,9 quarti, (2) 1,2 quarti e (2) 0,5...

La posizione in cui conserviamo i nostri crackers è altrettanto cruciale infatti un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e luce diretta, è l’ideale. Un armadietto della cucina o una dispensa possono fare al caso nostro. In queste condizioni, i crackers possono rimanere freschi per circa una settimana abbondante, anche se questo può variare a seconda dell’ambiente.

Crackers ai semi fatt in casa

Se viviamo in un luogo particolarmente umido, potremmo considerare di conservare i crackers in frigorifero per mantenerli più freschi a lungo. Tuttavia, questo potrebbe alterarne leggermente la texture, quindi è una buona idea fare una prova con una piccola quantità prima di decidere di riporre tutti i nostri crackers ai semi.

E se, nonostante tutti questi accorgimenti, i crackers dovessero perdere un po’ della loro croccantezza, non c’è motivo di preoccuparsi. Un breve passaggio in forno a bassa temperatura può farli tornare come nuovi. Infine, se non pensiamo di consumarli tutti in breve tempo, possiamo cuocere solo la quantità che ci serve, conservando il resto dell’impasto in frigorifero o congelatore.

In questo modo, possiamo assicurarci che il nostro lavoro in cucina non solo sia gratificante al momento della preparazione, ma continui a regalarci soddisfazioni ogni volta che apriamo il barattolo per gustare uno snack.

Vicky❤️

Potrebbe piacerti