CRIOSAUNA | I benefici e come funziona questa terapia del freddo?

Quali sono le caratteristiche e i benefici della criosauna? Vediamo in quale modo questo trattamento sfrutta le proprietà del freddo per la nostra salute e la nostra bellezza.

Tutti conosciamo i benefici della sauna, ma avete mai sentito parlare di criosauna? Questa innovativa tecnologia, che si distingue nettamente dalla tradizionale sauna a vapore, sfrutta il potere del freddo estremo per offrire una serie di vantaggi per la salute e il benessere. La criosauna sottopone il corpo all’azione di una nube di azoto liquido a temperature che possono raggiungere i -100 gradi, un’esperienza che può sembrare estrema, ma che è stata studiata per offrire benefici unici.

Mentre la sauna tradizionale utilizza il calore per rilassare il corpo e purificare la pelle, la criosauna opera attraverso il freddo per stimolare la circolazione sanguigna, ridurre l’infiammazione e potenziare il sistema immunitario. Questo trattamento, che dura solitamente solo pochi minuti, è diventato popolare tra gli atleti per la sua efficacia nel recupero muscolare e la riduzione del dolore. Ma non è solo per gli sportivi: chiunque può beneficiare delle proprietà rigeneranti della criosauna.

In questo articolo, esploreremo in dettaglio la criosauna, analizzando come funziona, quali sono i suoi effetti sul corpo e perché sempre più persone scelgono questo trattamento per migliorare la loro salute e bellezza. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulla criosauna e sui benefici della criosauna e del freddo per il nostro corpo!

Cos’è la criosauna e come si svolge una seduta?

La criosauna, un trattamento innovativo nato negli anni Settanta, ha recentemente guadagnato popolarità anche in Italia, dove è ora disponibile in numerosi centri benessere e cliniche. Questo metodo si basa sull’esposizione dell’intero corpo, escludendo la testa e parte del busto, a una nube di azoto liquido estremamente freddo, che raggiunge temperature di circa -100 gradi centigradi o anche inferiori. Durante il trattamento, il paziente entra in una grande cilindro di acciaio, noto come criocamera, con la testa e parte del busto che rimangono all’esterno. All’interno della criocamera, si può rimanere in piedi o seduti mentre l’azoto liquido avvolge il corpo in una nube di gas freddissimo per un periodo non superiore ai tre minuti. Questa breve esposizione è sufficiente per abbassare rapidamente la temperatura corporea, innescando una serie di reazioni fisiologiche benefiche.

Dopo l’esposizione al freddo estremo, segue una fase di riacclimatamento, essenziale per riattivare la circolazione sanguigna e normalizzare la temperatura corporea. Questa fase può includere attività come un quarto d’ora di cyclette o esercizi di ginnastica leggera. Questo processo aiuta a massimizzare i benefici del trattamento, migliorando la circolazione e contribuendo a una sensazione generale di benessere e vitalità. La criosauna è quindi un’esperienza unica che combina il potere del freddo con una tecnologia avanzata per promuovere la salute e il benessere.

Leggi anche

DOCCIA FREDDA | 5 benefici che forse non conoscevi

Il meccanismo su cui si basa: la crioterapia

La crioterapia, che letteralmente significa “cura con il freddo”, è un trattamento che sfrutta gli effetti benefici del freddo estremo sul corpo umano. Questa tecnica si basa sul principio che un grande sbalzo termico, come quello provato durante una seduta di crioterapia, stimola l’ipotalamo. Questa regione del cervello è responsabile della regolazione di molte funzioni vitali, inclusa la temperatura corporea. L’attivazione dell’ipotalamo innesca una serie di risposte fisiologiche che portano benefici significativi al corpo.

Tra questi benefici, vi è il rilascio di serotonina, un neurotrasmettitore che contribuisce al benessere e alla felicità, e dell’ormone ACTH, che ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche. In seguito a una fase iniziale di vasocostrizione, si verifica una fase di vasodilatazione, che aumenta il flusso sanguigno. Questo maggiore flusso di sangue è fondamentale per eliminare le tossine dal corpo, favorire la rigenerazione cellulare e stimolare la produzione di collagene ed elastina, due componenti essenziali per la salute e l’elasticità della pelle.

Inoltre, la crioterapia è stata associata a una serie di altri benefici, tra cui il miglioramento della circolazione sanguigna, la riduzione dello stress e della fatica, e un effetto tonificante e rassodante sulla pelle. Questi effetti rendono la crioterapia un trattamento popolare non solo per il recupero fisico, ma anche per il benessere generale e l’estetica.

Criosauna, i benefici del freddo per la nostra bellezza

Leggi anche

Prodotti viso effetto crioterapia | QUALI SONO I MIGLIORI DEL MOMENTO?

Criosauna: benefici ed effetti positivi

Bisogna innanzitutto puntualizzare che i benefici della criosauna non sono dimostrati a livello scientifico e che non tutta la comunità scientifica è concorde sulla sua reale efficacia. Nonostante questo, sono molti gli sportivi che si sottopongono a questo trattamento per prevenire le infiammazioni e curare le conseguenze di traumi e fratture. La criosauna viene inoltre utilizzata anche nell’ambito della medicina estetica perché consentirebbe di accelerare il metabolismo, contrastare la cellulite e perdere peso. Anche in questo caso, però, non ci sono evidenze scientifiche che lo dimostrino al di là di ogni possibile dubbio. In via teorica si dice che l’esposizione a temperature così basse favorisca la produzione di calore corporeo, stimolando così il metabolismo e permettendo un consumo extra di calorie, ma nella pratica questi dati non sono confermati a livello scientifico.

Pare anche che possa migliorare i sintomi di psoriasi e dermatite e rafforzare unghie e capelli. Ci sono dei benefici della criosauna che possono invece essere dimostrati. Tra questi ci sono gli effetti analgesici, antinfiammatori e antiedematosi dopo un evento traumatico; può inoltre contribuire a rilassare la muscolatura e alleviare i dolori post allenamento intenso. Ha anche un buon effetto antiossidante: la criosauna, infatti, rinforza l’organismo contro l’azione dannosa dei radicali liberi, tra i responsabili dell’invecchiamento precoce.

Leggi anche

CRIOLIPOLISI | Cos’è, a cosa serve e come funziona

Criosauna, prezzi

Il costo di un trattamento di criosauna può variare in base a diversi fattori, tra cui la località, il centro benessere o la clinica che offre il servizio, e la durata della seduta. Generalmente, il prezzo per una singola sessione di criosauna oscilla tra i 50 e i 100 euro. È importante notare che, al momento, in Italia questo trattamento non è coperto dal Servizio Sanitario Nazionale, il che significa che i costi sono interamente a carico del paziente, anche quando la criosauna viene utilizzata per scopi terapeutici.
Nonostante il costo possa sembrare elevato, molti trovano che i benefici per la salute e il benessere giustifichino l’investimento. Inoltre, alcuni centri offrono pacchetti o abbonamenti che possono ridurre il costo per seduta, rendendo il trattamento più accessibile per chi desidera sottoporsi a sessioni regolari.

Criosauna: controindicazioni ed effetti collaterali

Prima di iniziare un trattamento di criosauna, è fondamentale consultare un medico per assicurarsi che le proprie condizioni di salute siano compatibili con l’esposizione a temperature estremamente basse. Un controllo medico preliminare è essenziale per identificare eventuali controindicazioni e per garantire che il trattamento possa essere svolto in totale sicurezza.

Le principali controindicazioni alla criosauna includono le persone con cardiopatie, per le quali il rapido cambiamento di temperatura potrebbe rappresentare un rischio. Anche le persone con ipersensibilità al freddo, quelle affette da patologie respiratorie croniche o acute, e le donne incinte dovrebbero evitare questo tipo di trattamento. Inoltre, è importante considerare che condizioni come l’ipertensione non controllata, alcune malattie della pelle, e disturbi neurologici possono essere fattori di rischio.

Il medico potrà valutare la storia clinica del paziente e, se necessario, consigliare esami specifici per determinare l’idoneità al trattamento.

Vi sottoporreste a questo tipo di trattamento? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄

Potrebbe piacerti