BLACK MASK | Tutti i benefici del carbone vegetale per la pelle

Le black mask sono un prezioso alleato contro i punti neri e le impurità della pelle. Vediamo tutto quello che c'è da sapere su queste maschere dall'intenso colore nero!

Di sicuro ne avrete sentito parlare o le avrete viste sui vostri social network preferiti: le black mask, infatti, si fanno notare per il loro colore nero intenso che non passa certo inosservato. Sono amatissime non solo perché molto instagrammabili, ma anche (e soprattutto) perché ci aiutano a combattere uno degli inestetismi della pelle più odiati da uomini e donne: i punti neri. Vediamo quindi cosa sono le black mask, come agiscono e come applicarle per trarne il massimo dell’efficacia.

Cosa sono le black mask e quali sono gli ingredienti principali

L’ingrediente principale delle black mask, come indica chiaramente il loro bel colore nero, è il carbone vegetale, una sostanza con mille proprietà benefiche per il nostro corpo e per la nostra pelle. O almeno, dovrebbe essere: la prima regola è quella di leggere con attenzione l’etichetta del prodotto che stiamo acquistando perché i cosmetici, si sa, non sono tutti uguali. Ci sono anche prodotti dal costo sicuramente minore, ma che al posto del carbone vegetale contengono sostanze meno pregiate oppure semplice colorante nero.

Black mask, tutti i benefici del carbone vegetale per la pelle

Le proprietà del carbone attivo

Una delle principali proprietà del carbone vegetale è quella di legarsi a molte sostanze tossiche o dannose e di assorbirle: agisce quindi come un eccezionale filtro naturale, in grado di essere utile in moltissimi casi. Non è un caso che venga molto usato anche per la bellezza della pelle: il carbone attivo è infatti capace di rimuovere tossine, sporcizia, impurità e sebo in eccesso in maniera efficace ma non aggressiva. Ha inoltre un effetto disinfettante, antimicotico e antibatterico che aiuta a lenire e a prevenire infezioni e irritazioni della pelle. A dispetto di quello che potrebbe sembrare, poi, non macchia assolutamente la pelle, ma al contrario la lascia pulita e liscia come non mai. Dà il meglio di sé con le pelli miste e grasse, anche se non è controindicato nemmeno per quelle secche, e in estate, quando sudore e sebo in eccesso tendono a rendere la pelle più lucida e pesante.


Leggi anche:

9 Errori da non fare con la pelle grassa


I benefici delle black mask

Il carbone contenuto nelle black mask apporta grandi benefici alla nostra pelle: è perfetta per combattere i punti neri, rimuovere impurità e sporcizia e per opacizzare la pelle grassa e lucida, il tutto senza aggredire la pelle e senza seccarla. Questo, inutile dirlo, può risultare particolarmente utile in estate, quando anche chi ha la pelle secca tende a notare un aumento del sebo e delle impurità, con il rischio che compaiano anche i tanto odiati punti neri.
Oltre ai suoi ingredienti, un altro dei punti di forza delle black mask è costituito proprio dal fatto di essere peel-off, ossia di richiedere un piccolo “strappo” per rimuoverla dalla pelle. È però un passaggio abbastanza delicato e che stressa un po’ la pelle, quindi è consigliabile non sottoporsi a questo trattamento con scadenze troppo ravvicinate: una volta ogni dieci giorni circa andrà benissimo per quasi tutti i tipi di pelle.

Come applicarle?

Il primo passo, come per ogni tipologia di trattamento per il viso, è quello di assicurarsi di avere la pelle perfettamente struccata e ben pulita. Per un risultato ancora migliore, che rimuova la maggior parte dei punti neri dalla cosiddetta zona T, prima di applicare la black mask potete aprire i pori con una sauna viso a base di vapore oppure con un semplice panno caldo. Applicate poi uno strato di prodotto su tutto il viso, escludendo la zona occhi e il contorno labbra, e lasciate in posa per mezzora circa (o comunque per il tempo indicato sulla confezione) in modo che si formi una pellicola che intrappoli le impurità al suo interno. Quando sarà secca non vi resterà che rimuoverla tirando – con delicatezza, mi raccomando! – un lembo della maschera, che si staccherà dal viso portando con sé sporcizia, sebo e impurità. Inutile dire che questo passaggio è un po’ stressante per la pelle, che andrà quindi coccolata con una buona crema idratante subito dopo.
Nonostante la sua efficacia e il sorprendente risultato che otterrete, la black mask non sostituisce una buona pulizia del viso periodica, che disintossicherà profondamente la pelle e contribuirà a regolare la produzione di sebo.


Leggi anche:

PULIZIA DEL VISO FAI DA TE | 6 Step facili per una pelle perfetta!


Black mask, tutti i benefici del carbone vegetale per la pelle

Come realizzare una black mask fai da te

Quale metodo migliore per assicurarsi che il nostro cosmetico contenga solo ingredienti di qualità che farselo da soli? Realizzare una black mask fai da te non è certo impossibile e non vi serviranno nemmeno ingredienti costosi o difficili da reperire. Vi basteranno alcune capsule di carbone vegetale, due o tre fogli di colla di pesce e qualche cucchiaio di latte. Fate ammorbidire i fogli di colla di pesce in un po’ di acqua fredda, poi scioglietela in un paio di cucchiai di latte caldo, a cui unirete le capsule di carbone ridotte in polvere. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e dalla consistenza collosa, da applicare sul viso con le dita oppure con un pennello. La colla di pesce vi garantirà un effetto peel-off identico a quello delle black mask che potete trovare in commercio!

Avete già provate queste maschere contro i punti neri? Come è andata? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄