MASKNE | Cos’è l’acne da mascherina e come combatterla

Con l'uso intenso della mascherina avete notato la comparsa di arrossamenti e brufoletti? Questi disturbi hanno un nome: maskne. Vediamo come prevenire e combattere l'acne da mascherina!

La mascherina da qualche mese è entrata a far parte della nostra quotidianità: la indossiamo nei luoghi chiusi e spesso anche all’aperto per proteggere noi stesse e gli altri, abbiamo imparato tutti i segreti di un makeup con la mascherina e anche quali sono i prodotti giusti per evitare di macchiarla. Ma, nonostante tutte queste attenzioni, alcune di noi hanno visto comparire sul proprio viso dei brufoletti. Si tratta di maskne: vediamo di cosa di tratta e come curarla.

Cos’è la maskne e come si manifesta

Il termine “maskne” deriva dall’unione delle parole “mask” e “acne” e indica quindi l’acne da mascherina, un effetto collaterale dell’indossare questo dispositivo in maniera corretta per molte ore al giorno. Non si tratta di vera e propria acne e non è un disturbo per cui preoccuparsi, ma ci sono comunque alcuni accorgimenti per prevenirla e curarla.
La maskne si manifesta con brufoletti, rossore e prurito nelle zone coperte dalla mascherina, quindi principalmente mento, contorno labbra, naso e guance. Chi ha la pelle sensibile può notare anche irritazioni, rash cutaneo e piccole abrasioni, mentre chi ha la pelle acneica potrà vedere aggravato questo problema, anche se la reazione della pelle all’uso continuativo della mascherina è molto soggettivo.

Maskne cos'è l'acne da mascherina e come combatterla

Le cause della maskne

L’irritazione cutanea dovuta all’uso della mascherina può essere determinata da tanti fattori, ma quelli che influiscono maggiormente sono:

  • la mancanza di traspirazione, che impedisce alla pelle di “respirare” correttamente sotto alla mascherina e permette a sebo e sporco di depositarsi, ostruendo i pori;
  • l’umidità dovuta alla respirazione che si accumula tra il viso e la mascherina, alterando il Ph della pelle e rendendola più soggetta a follicolite, labbra screpolate e dermatite periorale, cioè un eritema che si sviluppa intorno alla bocca;
  • lo sfregamento della mascherina sul viso, che può compromettere la barriera cutanea e provocare arrossamento, brufoletti e desquamazione;
  • la proliferazione eccessiva di batteri, aggravata nelle persone che tendono a manipolare molto la mascherina o a portarsi spesso le mani al viso.

Gli altri disturbi cutanei dovuti alla mascherina

Oltre alla maskne vera e propria, ci sono altri problemi cutanei che potrebbero avere origine dall’uso prolungato di questo dispositivo nei soggetti già predisposti. Si tratta di:

  • dermatiti allergiche da contatto;
  • dermatite da irritazione;
  • dermatite seborroica;
  • arrossamenti e screpolature per chi soffre di dermatite seborroica;
  • prurito;
  • pelle secca;
  • eritema;
  • desquamazione;
  • rosacea;
  • nuove rughe.

Maskne cos'è l'acne da mascherina e come combatterla

La beauty routine per prevenire la maskne

Con qualche accorgimento, la maskne si può prevenire o almeno alleviarne le manifestazioni, ma se avete la pelle molto sensibile o predisposta a sviluppare questo tipo di problematiche, la cosa migliore è quella di rivolgersi al proprio medico o ad un dermatologo per avere qualche indicazione più precisa. Per prevenire la maskne è importante una corretta detersione, prima e dopo aver indossato la mascherina, meglio se con un detergente non aggressivo e specifico per la vostra tipologia di pelle, effettuata con movimenti molto delicati, che non aggravino l’irritazione e non favoriscano la diffusione dei brufoletti su tutto il viso. Si può ad esempio utilizzare l’acqua micellare, che rimuove le impurità senza irritare la pelle, passando poi un tonico lenitivo.

Prima di indossare la mascherina si può applicare una crema idratante leggera o in gel, che nutra la pelle e contribuisca a diminuire l’attrito del dispositivo ma senza ostruire ulteriormente i pori. Dopo aver tolto la mascherina, invece, si può puntare su un prodotto lenitivo e riparatore, ricco di sostanze idratanti e antiossidanti come ad esempio vitamina E, ceramidi e glicerina.
In questo periodo, se la vostra pelle soffre particolarmente a causa della mascherina, si può pensare di diradare gli scrub viso e i trattamenti esfolianti e di coccolarsi con una maschera lenitiva di tanto in tanto.


Leggi anche:

ACQUA MICELLARE: Cos’è, a cosa serve, come si usa


Maskne cos'è l'acne da mascherina e come combatterla - beauty routine

Come curare la maskne?

Se nonostante tutte le cure che avete dedicato alla vostra pelle accusate qualche problema, la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi ad un dermatologo che vi suggerirà i rimedi per curare la maskne e la beauty routine più adatta al vostro tipo di pelle per prevenire il problema in futuro.
In generale, alcuni semplici consigli che si possono mettere in pratica sono:

  • provare diversi tipi di mascherina in caso di dermatite allergica da contatto o di dermatite da attrito;
  • non usare prodotti cosmetici grassi o comedonici in caso di pelle acneica;
  • massaggiare delicatamente creme e sieri anti age per prevenire la comparsa di nuove rughe causate dall’uso della mascherina.

Speriamo di avervi dato qualche utile consiglio per minimizzare i fastidi apportati dall’uso (necessario) della mascherina. Avete esperienze da raccontare? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄