Alla scoperta del MULLET: cos’è e a chi sta bene?

Il mullet è un taglio di capelli di grande carattere, che si ama oppure si odia. Di cosa si tratta esattamente e chi lo può sfoggiare senza problemi? Scopriamolo insieme!

Il mullet è un taglio controverso. C’è chi lo ama e chi lo odia, ma una cosa è certa: per portarlo con disinvoltura è necessario avere grinta e carattere da vendere! Come capire se è il taglio di capelli che fa al caso vostro? Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul taglio mullet!

La storia dei mullet hair

Cominciamo dal nome: cosa significa mullet? Se avete cercato questo termine sul dizionario, infatti, vi sarete accorte che la sua traduzione è “triglia”. Il motivo per cui questo taglio di capelli si chiama così non è chiaro. Alcuni attribuiscono l’origine di questo nome alla band dei Beastie Boys, che nel 1994 pubblicarono il singolo Mullet Head, in cui questo taglio di capelli viene definito un vero e proprio stile di vita. Questo nome ebbe una risonanza tale da essere inserito nell’Oxford English Dictionary. Un’altra versione, invece, afferma che il termine derivi dall’espressione australiana “look like a stunned mullet”, ovvero “sembrare una triglia stordita”.
Qualunque sia l’origine del termine, il mullet ebbe il suo periodo di massimo successo negli anni 80, quando spopolava sulle teste di star e cantanti della scena pop e non solo. Il primo a sfoggiarlo sembra essere stato David Bowie negli anni Settanta, ma è solo dalla metà degli anni Ottanta che si impose come una vera e propria moda, che conquistò tra gli altri Patty Smith, Mike Jagger, Phil Collins, Tina Turner e David Beckham. Come tutte le mode, però, dopo il suo momento di gloria venne dimenticato, per poi tornare in auge a partire dai primi anni Duemila. Recentemente sono state star di grande carattere come Miley Cyrus, Kristen Steward, Billie Eilish, Zac Efron, Ursula Corbero e Achille Lauro.

Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet david bowie
Foto Instagram @davidbowie
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet david bowie2
Foto Instagram @davidbowie
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet tina turner
Foto Instagram @tinaturner
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet billie eilish
Foto Instagram @billieeilish
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet achille lauro
Foto Instagram @achilleidol
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet 1
Foto Instagram @ursulolita
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet 2
Foto Instagram @ursulolita
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - star con mullet 6
Foto Instagram @mileycyrus

Come è fatto?

Il mullet è un taglio molto sfilato e scalato, che si presenta corto davanti e sui lati e lungo dietro, fino a coprire il collo. È indispensabile anche l’abbinamento con una frangia, anche corta oppure cortissima, mentre le basette sono opzionali.


Leggi anche:

Come capire la forma del viso? | ECCO LA GUIDA FACILE


A chi sta bene il taglio mullet?

Si tratta di un haircut molto particolare, che nel tempo è diventato il simbolo di ribellione e di gender-fluidity, dal momento che può essere sfoggiato indifferentemente da uomini e donne. Non è però adatto proprio a tutti. Per prima cosa, infatti, bisogna avere una personalità estrosa, stravagante e un po’ audace. Il tipo di viso più adatto per questo taglio di capelli, poi, è piccolo, geometrico e un po’ spigoloso, ma anche a cuore o quadrato, mentre è sconsigliato per chi ha un viso allungato o tondeggiante. Attenzione anche al tipo di capello: se la vostra chioma è indisciplinata e tendente al crespo, forse sarebbe preferibile un altro taglio di capelli.

Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 1
Foto Instagram @gypsygrandmaa
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 2
Foto Instagram @itsmarcelice
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 3
Foto Instagram @thecolorsalons
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 4
Foto Instagram @salongen_12509
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 5
Foto Instagram @susdimare
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 6
Foto Instagram @zasaconcept
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 10
Foto Instagram @lucasdias1
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 12
Foto Instagram @crazygingerlemonhair
Alla scoperta del mullet cos'è e a chi sta bene - mullet hair 13
Foto Instagram @pia.ofc

Il mullet lungo

Il mullet è un taglio estremamente versatile e ognuno può personalizzarlo in base ai propri lineamenti e ai propri gusti. Si può ad esempio portare in versione messy o scalata oppure sperimentare una verione lunga, audace e ricca di personalità. Il mullet lungo e con lunghezze scalate è senza dubbio un taglio molto rock, ma anche in questo caso si può personalizzare in base alle proprie caratteristiche. Chi ha capelli spessi, ad esempio, può puntare su una versione con grandi scalature, ciuffi lunghi e frangia irregolare, tutti elementi che tolgono spessore e corposità al taglio. Se invece i capelli sono fragili e sottili si può puntare su un taglio molto corto sui lati, con lunghezze che ricadono sulle spalle.

Leggi anche

CAPELLI CORTI 2023 | I trend da non perdere

mullet lungo
Foto Instagram @coiffeurstory
mullet lungo
Foto Instagram @leone.pease
mullet lungo
Foto Instagram @vokuhilaberlin
mullet lungo
Foto Instagram @v.yankel

 

Leggi anche

I MIGLIORI TAGLI PER CAPELLI FINI | Idee e foto

Il mullet corto

Preferite un taglio di capelli corto? Il mullet può essere comunque il vostro hairstyle ideale! Se avete un viso sottile con lineamenti fini e minuti potete puntare su un mullet corto e scalato, mentre se avete una fronte alta oppure un naso importante potete provare un mullet con ciuffi più lunghi che ricadono sugli zigomi. È un taglio di capelli adatto sia per chi ha capelli spessi sia per chi ha capelli fini e senza volumi: un buon gioco di scalature potrà risolvere entrambi i problemi. Il mullet corto, inoltre, è la base ideale per giochi di colorazioni e schiariture che diano al taglio un aspetto ancora più eccentrico e originale.

Mullet corto
Foto Instagram @backlanebarber
mullet corto
Foto Instagram @natyy.souzz
mullet corto
Foto Instagram @stagbarberlo
mullet corto
Foto Instagram @selmadoeshair

Il taglio mullet riccio o mosso

E cosa ne pensate del curly mullet? Si tratta infatti di un taglio adatto anche per chi ha una chioma riccia oppure mossa, con boccoli ben definiti con il ferro oppure con vivaci ricci al naturale. Un taglio così scalato, infatti, donerà sia a chi ha ricci stretti e fitti sia a chi ha capelli mossi: il mullet toglierà volume nei punti giusti, enfatizzerà il movimento dei ricci e potrà darvi un aspetto ordinato oppure selvaggio e spettinato ad arte, a seconda delle vostre preferenze. In ogni caso otterrete un hairstyle audace, dal look un po’ punk e con il quale sarà impossibile passare inosservate!

mullet riccio
Foto Instagram @hair_slayerz
mullet riccio
Foto Instagram @em.bellishhairstudio
mullet riccio
Foto Instagram @kat_leehair
mullet riccio
Foto Instagram @butcherssalon

Come curare questo taglio di capelli?

I nostri capelli crescono continuamente, più o meno velocemente a seconda del periodo e della stagione: la media è di circa un centimetro al mese. Il mullet è un taglio particolare, tutto giocato proprio sulla sua forma: per mantenerlo al meglio avrà quindi bisogno di frequenti ritocchi dal parrucchiere, circa ogni sei o otto settimane, a seconda del ritmo con cui crescono i nostri capelli. Se invece ci piace sperimentare con lunghezze diverse, nulla ci vieta di diradare gli appuntamenti dal parrucchiere e lasciare che il taglio diventi più lungo e magari anche un po’ più irregolare!

Voi cosa ne pensate del mullet? Lo vorreste provare sulla vostra chioma? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv 💄

Potrebbe piacerti