CACHI | Proprietà, benefici e valori nutrizionali

I cachi sono un frutto ricco di proprietà salutari per il nostro organismo. Scopriamo tutti i benefici e come gustarlo nelle tue ricette sia dolci sia salate.

I cachi sono un frutto originario della Cina. Di solito sono di stagione tra settembre e dicembre, e sono una buona fonte di potassio, fosforo e vitamina C. Questi frutti color arancio sono noti per il loro sapore dolce e simile al miele. Sebbene ne esistano centinaia di tipi, le varietà Hachiya e Fuyu sono tra le più popolari. I cachi Hachiya a forma di cuore sono astringenti, nel senso che sono molto ricchi di sostanze vegetali chiamate tannini che conferiscono al frutto acerbo un sapore secco e amaro. Il motivo? I tannini detti anche tannini vegetali sono composti polifenolici, non hanno un sapore proprio ma quando entrano in contatto con le mucose della bocca, si legano con le proteine della saliva causando quella sensazione astringente e pastosa.

Per questo, la tipologia Hachiya deve essere completamente matura prima di essere mangiata. Anche i cachi Fuyu contengono tannini, ma sono considerati non astringenti. A differenza dei cachi Hachiya, la varietà Fuyu, detti anche cachi mela o cachi vaniglia, è croccante e a forma di pomodoro e può essere gustata anche quando non è completamente matura. I cachi possono essere consumati freschi, essiccati o cotti, e sono comunemente usati in tutto il mondo per preparare composte, torte e budini. Scopriamo insieme tutte le proprietà, i benefici e come usarli in cucina.

Leggi anche

FRUTTA A COLAZIONE | 8 idee sane e gustose per iniziare la giornata

Cachi: varietà

Anche se in natura vi sono diverse varietà di cachi, quelli più comuni sugli scaffali dei supermercati sono i cachi giapponesi, che si distinguono in:

  • Hachiya: questo tipo di cachi è a forma di ghianda e astringente a causa del suo alto contenuto di tannini. I cachi Hachiya sono i migliori da mangiare quando sono maturi. Hanno una buccia lucida, rosso-arancio intenso, e una polpa morbida giallo scuro con striature nere. Hanno pochi o nessun seme.

CACHI | Tutti i benefici del frutto simbolo dell’autunno

  • Fuyu: questo tipo di cachi, invece, è a forma di pomodoro e si possono consumare quando sono ancora duri o poco maturi. La loro pelle è di colore arancione intenso e hanno polpa arancione chiaro. Vengono anche chiamati cachi mela o vaniglia.

CACHI | Tutti i benefici del frutto simbolo dell’autunno

Valori nutrizionali

Un cachi crudo di 100 grammi contiene:

  • Calorie: 70
  • Carboidrati: 18,59 g
  • Proteine: 0,58 g
  • Grassi: 0,19 gr
  • Fibra: 3,6 g
  • Vitamina A: 81 microgrammi (mcg)
  • Vitamina C: 7,5 milligrammi (mg)
  • Betacarotene: 253 mcg
  • Beta-criptoxantina: 1447 mcg
  • Potassio: 161 mg
  • Fosforo: 17 mg
  • Calcio: 8 mg
  • Sodio: 1 mg
  • Ferro: 150 mcg.

Questi frutti colorati sono a basso contenuto calorico e ricchi di fibre, il che li rende un alimento favorevole alla perdita di peso. Un solo cachi contiene oltre la metà dell’assunzione raccomandata di vitamina A, una vitamina liposolubile fondamentale per la funzione immunitaria, la vista e lo sviluppo fetale. Oltre a vitamine e minerali, i cachi contengono una vasta gamma di composti vegetali, inclusi tannini, flavonoidi e carotenoidi. Le foglie del frutto del cachi sono anche ricche di vitamina C, tannini e fibre, per questo sono spesso utilizzate come ingrediente comune nei tè.

CACHI | Tutti i benefici del frutto simbolo dell’autunno

Leggi anche

SEMI DI CHIA | Benefici, proprietà e come usarli in cucina in ricette facili e veloci

Cachi: benefici

I cachi hanno una varietà di benefici per la salute, tra cui:

  • possono giovare alla vista: i cachi hanno alte concentrazioni di vitamina A che favorisce la salute degli occhi, aiuta anche a vedere meglio al buio e rafforza il sistema immunitario.
  • ricchi di antiossidanti: hanno proprietà antiossidanti molto elevate, paragonabili a fragole e mirtilli. Gli antiossidanti combattono lo stress ossidativo causato dai radicali liberi, che può avere un ruolo importante nello sviluppo di problemi di salute come cancro, malattie cardiovascolari, diabete e malattie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer. Quindi, mangiare cibi che contengono alte concentrazioni di antiossidanti può aiutare a contrastare l’impatto negativo dei radicali liberi.
  • proprietà antinfiammatorie: i cachi hanno proprietà antinfiammatorie, grazie all’elevato contenuto di vitamina C dall’effetto antinfiammatorio.
  • ricchi di fibre: il cachi è ricco di fibre che aiutano il transito intestinale. Le fibre nei cachi sono sia insolubili sia solubili; mentre le prime aumentano il volume fecale nell’intestino e favoriscono la motilità intestinale, quelle solubili possono aiutare ad abbassare i livelli di “colesterolo cattivo” nel corpo. La fibra solubile, infatti, può legarsi al colesterolo nel sistema digestivo e rimuoverlo dal corpo.

CACHI | Tutti i benefici del frutto simbolo dell’autunno

Controindicazioni

I cachi non hanno effetti negativi e particolari controindicazioni. Tuttavia, possono avere degli effetti indesiderati, come le reazioni allergiche: queste sono rare ma possono verificarsi. Le allergie possono essere lievi, con sintomi come mal di stomaco o nausea, ma è anche possibile che un’allergia al cachi porti a shock anafilattico. Inoltre, è probabile una connessione tra le allergie al lattice e il potenziale di reazioni allergiche ai cachi.

Come mangiare i cachi: ricette e idee in cucina

Questi frutti si possono mangiare in vari modi. Ad esempio, puoi gustarli da soli al naturale tagliandoli a metà e scavando la polpa con un cucchiaio, oppure puoi mangiarli come una mela se si tratta della variante più dura. Se desideri accelerare il processo di maturazione, puoi metterli accanto a banane o mele. Questi frutti rilasciano etilene, che è un gas noto per le sue proprietà di maturazione dei frutti. In alternativa puoi:

  • mangiare il cachi insieme al pane, soprattutto se è molto maturo puoi spalmarlo sul pane come fosse una marmellata
  • aggiungere la polpa come ingrediente di torte e altri prodotti da forno
  • frullare la polpa e aggiungerla allo yogurt o al gelato
  • aggiungerli ai cereali o al muesli.

Per un dolce alternativo, goloso ma leggero, prova il budino di cachi con solo due ingredienti. Ecco cosa ti serve:

  • 1 cachi maturo
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • granella di mandorle a piacere
  • dolcificante a piacere.

Procedimento:

  • pulisci il cachi togliendo la buccia ed eventuali semi
  • inserisci la polpa nel frullatore a immersione insieme al cacao amaro in polvere
  • se lo desideri aggiungi un po’ di dolcificante (come eritritolo)
  • frulla fino a ottenere un composto liscio e omogeneo
  • versa in stampini per muffin e riponi in freezer per 3-4 ore
  • prima di gustare il tuo budino di cachi decora con granella di mandorle o altra frutta secca.

CACHI | Tutti i benefici e proprietà A te piace il cachi? Hai mai provato alcune ricette con il cachi? Faccelo sapere sui nostri canali social!

Potrebbe piacerti