SAPONE NERO AFRICANO | Che cos’è e a cosa serve?

Le proprietà benefiche del sapone nero africano sono note da secoli, non a caso è molto usato anche negli hammam! Scopriamo insieme come usarlo e i suoi benefici per viso, corpo e capelli!

Il sapone nero africano è il segreto di bellezza di molte donne africane, che grazie a questo cosmetico così particolare mantengono non solo la pelle, ma anche i capelli, morbidi e idratati. Si tratta di un sapone realizzato a mano usando materie prime naturali che apportano tanti benefici alla pelle: scopriamoli insieme!

Cos’è il sapone nero africano?

Il sapone nero africano, che per alcuni aspetti può ricordare il sapone di Aleppo, ha una storia antica almeno di millenni. Viene tradizionalmente prodotto a mano, usando sostanze naturali ottenute da spremitura a freddo. La ricetta originale prevede:

  • una buona base oleosa, ad esempio con olio d’oliva oppure olio di palma;
  • ingredienti nutrienti come olio di cocco, miele, olio di argan o burro di karitè;
  • aggiunta facoltativa di succo di limone o di oli essenziali.

Nel processo di realizzazione entrano in gioco anche i baccelli di cacao e le foglie incenerite di platano, che danno vita al processo di saponificazione. Il suo aspetto è abbastanza grezzo e solitamente viene proposto in grossi panetti dal colore scuro e dalla consistenza abbastanza morbida.

Sapone nero africano cos'è e a cosa serve

Come si usa e come si conserva?

Proprio a causa della sua consistenza morbida e pastosa, ci sono alcuni accorgimenti per usare e conservare al meglio questo tipo di sapone. Per usarlo, la cosa migliore è prendere un pezzettino di sapone, massaggiarlo sul viso o sul corpo con le mani umide fino ad ottenere una schiuma leggera da lasciare in posa sul viso per un minuto circa prima di sciacquare: la pelle apparirà pulita e priva di impurità! Per conservarlo, invece, tenete conto che il sapone nero teme l’acqua, che lo porterebbe a sciogliersi. Per questo motivo è meglio usarlo prelevandone di volta in volta il pezzetto che serve, senza usare l’intera saponetta. Si può poi conservare in un posto fresco e asciutto, magari avvolto da un po’ di pellicola oppure posato su un piattino.


Leggi anche:

SAPONE DI ALEPPO | Tutte le proprietà e come usarlo


Tutti gli usi del sapone nero africano

Il sapone nero africano è davvero versatile! Potrete infatti usarlo per pulire ed esfoliare delicatamente il viso, preparandolo ai trattamenti successivi, ma anche per lavare corpo e capelli. Non solo: può essere usato anche per le pulizie di casa e per la toelettatura degli animali domestici!

I benefici per la pelle del viso

Il sapone nero africano ha grandi virtù sgrassanti, ma al tempo stesso i suoi ingredienti nutrienti gli impediscono di seccare eccessivamente la pelle. Può essere usato sul viso come antiossidante, per prevenire l’invecchiamento cutaneo, minimizzare le prime rughe e i segni dell’età, contribuire al rinnovamento cellulare e stimolare la produzione di collagene, con un effetto tonificante e rassodante (l’uso deve ovviamente essere regolare per ottenere buoni risultati!). Questo sapone può essere usato anche per alleviare acne, brufoli, eczemi, psoriasi e pelle sensibile per il suo potere antibatterico, ma nel caso di problemi evidenti o se si usano già altri prodotti, la cosa migliore è chiedere un consiglio al proprio dermatologo.


Leggi anche:

BURRO DI KARITÈ | Usi e benefici per la pelle e i capelli


Gli usi per il corpo

Non è raro trovare il sapone nero africano negli hammam, luoghi dedicati al benessere e al rilassamento del corpo. Usare questo sapone sotto la doccia, infatti, non solo fa bene alla pelle, ma aiuta anche a ridurre lo stress. Si può quindi usare sia come sostituto del bagnoschiuma sia come scrub corpo per una pelle più liscia e più luminosa, magari aiutandosi con un guanto esfoliante che renda la sua azione ancora più incisiva. Il sapone nero può essere usato anche in caso di peli incarniti dopo la depilazione; funziona anche al maschile, rivelandosi un buon alleato post rasatura!

Sapone nero africano cos'è e a cosa serve

Sapone nero africano per i capelli

Il sapone nero africano può essere usato anche sui capelli. I risultato migliori si otterranno sui capelli grassi o con forfora, ma anche sul cuoio capelluto secco o, al contrario, eccessivamente grasso. Può essere usato sia come shampoo sui capelli umidi, massaggiandolo direttamente sulla chioma fino ad ottenere uno leggera schiuma che va poi sciacquata con cura, oppure come impacco prima dello shampoo per dare a cuoio capelluto e chioma leggerezza, idratazione e vitalità.

Siete curiose di provare sulla vostra pelle (e sui vostri capelli) le virtù e i benefici del sapone nero africano? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv 💄