SKINCARE | Come scegliere la texture dei cosmetici?

La texture dei cosmetici è importante non solo perché influisce molto sulla piacevolezza della nostra skincare, ma anche perché alcune consistenze si adattano meglio ad alcuni tipi di pelle. Ecco cosa sapere.

Scegliere la crema viso giusta non è facile: e se il prodotto più adatto al nostro tipo di pelle non fosse affatto una crema? Oltre ai giusti ingredienti, infatti, bisogna scegliere anche la texture dei cosmetici più adatta, che amplifichi gli effetti dei principi attivi che contiene in base alla tipologia di pelle.
La texture, ciò la consistenza, di un prodotto cosmetico, non è quindi solo una questione di gusto personale: vediamo come destreggiarsi!

Cosa si intende con texture e perché è importante?

In italiano possiamo tradurre texture con “consistenza”; questo termine, riferito ad una crema, ci indica cosa troveremo sotto alle nostre dita quando le metteremo nel barattolino del prodotto che abbiamo scelto. Non solo: ci dà anche informazioni su come verrà assorbito dalla pelle, in quanto tempo e che sensazione ci lascerà sulla cute. È un fattore che influisce anche sulla nostra parte sensoriale: la consistenza del prodotto che spalmiamo sul nostro viso, o sul dorso della mano mentre lo proviamo, influisce sull’acquisto più di quanto pensiamo. È proprio per questo motivo che i laboratori cosmetici fanno sempre più attenzione anche a questo fattore, elaborando formule sempre nuove e all’avanguardia. In generale non c’è una texture cosmetica migliore dell’altra: molto dipende dai nostri gusti, dal nostro tipo di pelle e dal momento della giornata in cui applicheremo il prodotto. Di solito, infatti, si preferiscono creme da giorno più leggere e di veloce assorbimento, mentre la sera ci si può coccolare con un prodotto più corposo e nutriente, da massaggiare per qualche istante.

Skincare, come scegliere la texture giusta dei cosmetici


Leggi anche:

Le migliori creme notte per pelle matura


Le texture dei prodotti cosmetici: le caratteristiche principali

Abbiamo visto che ci sono diverse tipologie di texture in cui possono essere declinati i nostri prodotti cosmetici. Non ne esiste una migliore dell’altra, vediamone quindi le principali caratteristiche e particolarità:

  • crema: ha una componente idrofila e una lipofila e questo la rende particolarmente versatile e adatta ad accogliere diversi tipi di principi attivi. La sua consistenza può essere più o meno densa; ognuna di noi potrà trovare quella ideale per il proprio tipo di pelle e per le proprie esigenze;
  • fluido o siero: è un prodotto non molto denso ma al tempo stesso ricco di principi attivi, da stendere in genere prima della crema. Gli ingredienti sono frequentemente a basso peso molecolare, in modo da essere assorbiti rapidamente. Spesso viene contenuto in un flacone, in modo che non venga inquinato dal contatto con l’ambiente esterno o con le nostre dita, in modo da mantenerlo inalterato più a lungo;
  • gel: la sua texture può essere più o meno solida, ma in ogni caso contiene una grande quantità di acqua. Questa caratteristica lo rende molto rinfrescante e particolarmente adatto alla stagione estiva; si assorbe rapidamente senza appesantire la pelle;
  • olio: fino a qualche tempo fa era guardato con sospetto perché si riteneva che fosse troppo pesante per molti tipi di pelle. In realtà, grazie a nuova formulazioni più leggere e ad una migliore conoscenza delle caratteristiche dei diversi tipi di oli utili per la bellezza, questa texture è sempre più amata, soprattutto da chi ha la pelle molto delicata e sensibile. Molti degli oli che troviamo in commercio sono molto nutrienti e ricchi di sostanze detossinanti e antiossidanti che nutrono e idratano la pelle in profondità; ne bastano poche gocce per ottenere questo effetto!
  • balsamo: in genere questo tipo di texture è molto densa e ricca. Risulta quindi particolarmente adatta in inverno e per le pelli secche. È molto idratante e in genere è composto da ingredienti altamente nutrienti come burri (ad esempio quello di karitè) e oli. Questa consistenza risulta molto piacevole se applicata di sera, alla fine della giornata, perché deve essere applicata con un leggero massaggio.

Leggi anche:

OLIO PER IL CORPO | A cosa serve e come scegliere quello giusto?


Skincare, come scegliere la texture giusta dei cosmetici

Ad ogni tipo di pelle la sua texture

Nella scelta della texture della crema bisognerebbe considerare, al di là del proprio piacere sensoriale, anche il proprio tipo di pelle. Ci sono infatti texture più adatte alle pelli grasse, altre che danno il meglio sulle pelli secche e così via. In generale:

  • la pelle secca, che “tira” e con tendenza a screpolarsi ama le texture corpose e nutrienti ma al tempo stesso delicate. Le formulazioni perfette contengono anche oli e burri naturali come l’olio di jojoba, il burro di karitè o l’olio di argan;
  • chi ha la pelle grassa e tendenzialmente oleosa preferisce formulazioni leggere, che si assorbono rapidamente senza lasciare tracce e residui sulla cute ma che al tempo stesso apportino la giusta dose di idratazione. In questo caso potrebbero essere adatti i gel o i gel sorbetto, idratanti e leggeri;
  • la pelle mista presenta al tempo stesso caratteristiche della pelle secca e della pelle grassa, in base alle diverse zone del viso. Questo tipo di pelle ha bisogno di un prodotto che la idrati senza appesantirla e che al tempo stesso la riequilibri in maniera delicata: ognuna di noi dovrà trovare il prodotto più adatto per la propria pelle;
  • la pelle sensibile deve essere trattata con molta attenzione. Può andare bene una texture cremosa, leggera e non aggressiva, che protegga la pelle senza irritarla. Via libera a ingredienti naturali, come gli oli, che possano nutrire, proteggere e al tempo stesso lenire la cute più delicata.

Per voi quanto è importante la texture dei cosmetici? Quanto influisce al momento dell’acquisto? Fatecelo sapere sui nostri canali social!

Redazione Trucchi.tv💄