PELLICINE UNGHIE | Come eliminare le cuticole e avere mani perfette

Vediamo cosa fare (e cosa non fare) con le fastidiose pellicine delle unghie: ecco qualche consiglio per eliminare le cuticole e avere mani a prova di manicure.

Chi di noi non conosce le fastidiose pellicine delle unghie? Molte di noi le strappano, alcune addirittura con i denti, ma questo ci espone a fastidiose infiammazioni. Vediamo quindi come eliminare le cuticole – così si chiamano le pellicine – e avere mani a prova di manicure.

Cosa sono le cuticole?

Le cuticole, meglio note come “pellicine delle unghie” non fanno esattamente parte dell’unghia, ma sono sottili inspessimenti della cute che si trovano sulla radice dell’unghia e la proteggono nella sua area di crescita. Di solito rimangono aderenti all’unghia, ma ci sono casi in cui si inspessiscono e si sollevano, dando un aspetto antiestetico alle nostre mani ma provocando anche fastidiosi taglietti che possono dare origine a infezioni. Le persone con la pelle secca sembrano soffrire più frequentemente di questo disturbo, dal momento che questo tipo di pelle è più sensibile al freddo, all’acqua e ad altri agenti che possono danneggiarla.

Perchè non bisogna strappare le pellicine?

Le cuticole, come abbiamo visto, sono una efficace protezione per una zona delicata delle nostre unghie, quindi non possono essere rimosse sconsideratamente per modificare la forma dell’unghia né tantomeno strappate. Tutte le volte che le cuticole vengono strappate, infatti, si nota un po’ di gonfiore provocato da un processo infiammatorio innescato proprio da noi. Il taglio pellicine unghie scorretto può provocare anche infiammazioni sotto alla lamina dell’unghia: le lacerazioni in questa zona, infatti, possono aprire la strada a microrganismi patogeni che, una volta penetrati sotto l’unghia, cominciano a riprodursi, producendo pus che si deposita in sacche cutanee intorno alle cuticole, a livello prima superficiale e poi sempre più profondo. Può essere molto complicato estirpare i batteri che si annidano sotto all’unghia e in questo caso l’infezione potrebbe cronicizzarsi. Strappare le cuticole con i denti, poi, è doppiamente dannoso perchè si espone la parte ai batteri che sono presenti in grande quantità nella bocca.

Come prendersi cura delle cuticole?

La crescita delle cuticole è continua, tuttavia se è abbastanza contenuta è meglio non intervenire drasticamente tagliandole o strappandole: i rischi sono quelli che abbiamo visto prima. Meglio allora spingerle semplicemente verso il basso e, se si sono dure e secche, ammorbidirle con un mix di acqua tiepida, olio di mandorle e succo di limone. In seguito potete applicare un olio o una crema idratante sulle mani, insistendo in particolar modo sulle unghie.
Se le cuticole sono infiammate, dovreste evitare di usare qualsiasi tipo di smalto per favorire la traspirazione dei tessuti e, anche una volta guarite, dovreste verificare attentamente gli ingredienti contenuti nei vostri prodotti preferiti, preferendo quelli con un buon INCI.

Pellicine unghie come eliminare le cuticole e avere mani perfette


Leggi anche:

Le migliori creme mani per affrontare la stagione fredda


Come eliminare le cuticole correttamente?

Come fare, quindi, per eliminare le cuticole senza rischi e in maniera corretta? Vediamo tutti gli step necessari per fare un buon lavoro anche da sole:

  • rimuovere ogni traccia di smalto e lavarsi le mani con molte attenzione;
  • mettere le dita in ammollo per qualche minuto in una ciotola contenente acqua tiepida, olio di mandole e secco di limone: servirà non solo ad ammorbidire le cuticole, ma anche a sbiancare le unghie in maniera naturale;
  • applicare un olio per cuticole, massaggiandolo bene;
  • spingere indietro le cuticole con bastoncino di legno apposito, modellandole senza strapparle e senza irritare la pelle;
  • valutare se è il caso di rimuovere le cuticole: se sono appena visibili la cosa migliore è quella di non toccarle, mentre se sono molto visibili e sporgenti potete procedere con la massima cautela a tagliarle con un apposito taglia cuticole;
  • sciacquare le mani con un po’ di acqua tiepida per eliminare ogni residuo, poi asciugarle con un asciugamano morbido.

Come limitare la crescita delle cuticole?

Anche se le cuticole non smettono mai di crescere, è possibile rallentarne la crescita con alcuni accorgimenti e curandole costantemente. Il prodotto giusto per farlo è un olio per cuticole che fornisca idratazione e nutrimento sia alla pelle che all’unghia: potete usare olio di oliva, olio di ricino, di mandorle dolci o di jojoba, oppure una combinazione a vostra scelta. L’importante è applicarlo con costanza dopo ogni manicure per ammorbidire le cuticole secche e prevenirne le lacerazioni. Massaggiatelo bene su ogni unghia: se usate detergenti aggressivi potete utilizzarlo anche ogni sera o addirittura più volte al giorno, non ci sono controindicazioni.

Redazione Trucchi.tv💄