TONICO VISO | Cos’è, a cosa serve e come si applica?

Ci sono donne che non usano abitualmente il tonico viso: siete tra quelle? Potrebbe essere semplicemente perchè non ne conoscete tutti i vantaggi e i benefici: scopriamoli insieme!

A molte di noi, confessiamolo pure, il tonico può sembrare un prodotto superfluo, ma questo avviene solo perché probabilmente non sappiamo di cosa si tratta e come si usa. Vediamo quindi tutto quello che c’è da sapere sul tonico viso e su come inserirlo nella nostra skincare quotidiana. Sarà un piccolo gesto di bellezza che darà grandi risultati!

Cos’è il tonico viso?

Non è un detergente e non è uno struccante: cos’è, quindi, il tonico viso? Questo prodotto, che si presenta in forma liquida e trasparente, tanto che potrebbe quasi essere scambiato per semplice acqua, in realtà è un vero e proprio trattamento che purifica la pelle in profondità, completandone la pulizia da impurità, sporcizia e tracce di makeup, e che al tempo stesso può stimolare la produzione di collagene ed elastina, rendendo così il viso più tonico e compatto.
Si tratta, più tecnicamente, di una formulazione a base acquosa o idroalcolica a cui possono essere aggiunti ingredienti purificanti, astringente o lenitivi per rendere la sua azione ancora più incisiva e mirata.


Leggi anche:

GUIDA ALLO STRUCCANTE | Le diverse tipologie e come scegliere il più adatto


Tutto sul tonico viso cos'è, a cosa serve, come si applica

A cosa serve?

Il tonico viso si usa in abbinamento ad un detergente vero e proprio per completare la pulizia quotidiana del viso: consente infatti di rimuovere non solo sebo, sporcizia e residui di makeup, ma anche le tracce di latte detergente che rimangono sul viso dopo la pulizia, ostruendone i pori. Ma i benefici del tonico viso non si fermano qui. Il tonico, infatti, serve anche per:

  • ripristinare il normale Ph della pelle dopo la pulizia quotidiana, soprattutto se l’acqua che usiamo per lavarci il viso è molto calcarea;
  • regolare la produzione di sebo, minimizzando anche il tanto odiato effetto lucido;
  • mantenere inalterato il livello di umidità della cute, aiutandola a rimanere ben idratata;
  • rafforzare le difese naturali della pelle;
  • purificare l’epidermide, restringendo i pori dilatati e prevenendo eventuali inestetismi;
  • rendere più omogeneo il colorito della pelle, svolgendo anche un’azione lenitiva e decongestionante su rossori e irritazioni;
  • svolgere un’azione stimolante sui processi di produzione di collagene ed elastina, contribuendo a mantenere una pelle soda e compatta;
  • rendere la pelle più ricettiva ai successivi step della nostra routine di bellezza, come ad esempio l’applicazione del siero oppure della crema idratante da giorno o da notte, che su una pelle perfettamente detersa possono penetrare al meglio.

I diversi tipi di tonico viso

I tonici viso in commercio si suddividono principalmente in due grandi tipologie:

  • alcolici, più diffusi in passato, particolarmente astringenti e adatti per pelli grasse o miste;
  • senza alcol, ottenuti per la maggior parte da acque distillate di piante o fiori a cui si aggiungono ingredienti lenitivi, astringenti, purificanti, tonificanti o antiage, oltre ad umettanti e solubilizzanti che ne rendono più gradevole l’applicazione. Sono adatti a tutti i tipi di pelle, ma in particolare a quelle più secche e delicate.

Leggi anche:

LATTE DETERGENTE | Cos’è, a cosa serve e come si usa?


Tutto sul tonico viso cos'è, a cosa serve, come si applica

Come si applica il tonico viso?

Il tonico deve essere abbinato al latte detergente e ad uno struccante, anche fai da te: la loro azione combinata vi permetterà di rimuovere anche il trucco waterproof e di avere una pelle perfettamente pulita. Il primo step consiste nello struccare accuratamente gli occhi e le labbra con un prodotto specifico, per poi passare al latte detergente, che può essere passato sul viso con l’aiuto di un dischetto di cotone o semplicemente con le dita, in modo da sciogliere ogni traccia di sebo, sporcizia e makeup e da poterlo poi rimuovere con un panno umido.

È ora il turno del tonico: vi basterà versarne una piccola quantità su un dischetto di cotone e massaggiarlo sul viso con delicati movimenti circolari, senza sfregare. In alternativa si può applicare direttamente con i polpastrelli, picchiettandolo per stimolare e attivare la circolazione. Guardando il dischetto vi renderete conto di quante impurità possa eliminare una semplice passata di tonico viso! A questo potete procedere con un siero e con la vostra crema viso abituale; sulla pelle perfettamente pulita penetreranno meglio e i risultati saranno amplificati.

Non vi sembra che il tonico viso sia un ottimo alleato di bellezza?

Redazione Tucchi.tv💄